• MW SUGGESTIONS •

CI SONO BUONI MOTIVI PER SEGUIRE LA "FORMULA E"

Data pubblicazione : 16/04/2018     
Autore : Redazione MW



Domenica 15 aprile si è corsa la prima storica edizione del Gran Premio di Roma: su un circuito cittadino appositamente adattato in zona EUR, la Capitale ha visto in pista vetture futuristiche e seguito con trepidazione una gara appassionante e ricca di colpi di scena.

Se state pensando che si tratti della Formula 1, avete capito male: qui non c’è l’ombra di Ferrari o Mercedes, non ci sono piloti superstar, piuttosto vecchie (ma non troppo) glorie della categoria maggiore e giovani rampanti che bruciano le tappe. E il risultato è un perfetto mix di ingredienti esplosivi, per quella che attualmente è la corsa che va più “di moda” sulla bocca dei non appassionati.

Ecco allora alcuni buoni motivi per cui seguire queste gare innovative.

- Perché guarda al futuro e al rispetto dell’ambiente: le auto sono completamente elettriche, scordatevi il rombo dei motori Ferrari.
- Perché si corre sempre in scenografici circuiti cittadini e le gare sono generalmente molto più incerte e combattute di quelle della Formula 1.
- Perché a correre sono le grandi case automobilistiche, che usano questa categoria per sviluppare l’elettrico: Audi, Jaguar, Renault, dal prossimo anno anche Mercedes e Porsche.
Inoltre l’intero campionato è trasmesso, in chiaro, sulle reti Mediaset: nell’anno in cui la Formula 1 è passata definitivamente alla pay per view, ecco l’occasione per tornare a vedere delle gare interessanti senza spendere nulla.





PRIMER ILLUMINANTI PER TRUCCO GLOWITALIA DA RECORD: TURISMO, NUMERI IN COSTANTE CRESCITA