• MW SUGGESTIONS •

R-ESTATE A MILANO: BRERA OLTRE LA PINACOTECA - L'ORTO BOTANICO

Data pubblicazione : 31/07/2017     
Autore : Alice Civai


Oggi vi accompagniamo alla scoperta di un luogo speciale, che si trova in una delle zone più note e visitate di Milano ma che in pochi conoscono. Nell’affascinante complesso di Brera, oltre la Pinacoteca e l’Accademia, si cela l’Orto Botanico: un’istituzione antica, un luogo magico, che pur trovandosi tra le mura di uno dei palazzi più turistici della città rimane poco noto alla maggior parte dei visitatori che a Brera accorrono per ammirare le opere del Mantegna e di Caravaggio.

Eppure la storia dell’Orto Botanico è notevole e vanta antichi natali: la creazione di un vero e proprio “Orto Botanico” risale al 1774 per volere di Maria Teresa d’Austria in seguito alla soppressione dell’ordine dei Gesuiti e il passaggio del loro Collegio in mano pubblica. All’ostensione di specie rare o esotiche si preferì privilegiare l’aspetto didattico e formativo, rendendo così il giardino un luogo piacevole per i visitatori, ma allo stesso tempo utile ad insegnare la botanica agli allievi del Ginnasio di Brera e in grado di fornire piante officinali alla vicina “Spezieria”. In epoca napoleonica vennero introdotte delle specie esotiche, favorendo una declinazione più decorativa che didattica dell’Orto.

Da questo momento in poi l’istituzione non subì radicali cambiamenti, né con la caduta di Napoleone e il ritorno degli austriaci e nemmeno con il passaggio, nel 1935, sotto la gestione dell’Università degli Studi di Milano, dopo vari affidamenti a diverse istituzioni. Dopo alterne vicissitudini, nel 2001 l’Istituzione è stata oggetto di un importante restauro conservativo che permette tutt’oggi l’accoglienza di ogni tipologia di pubblico.

Dal 2005 l’Orto Botanico è un Museo universitario assieme al Museo Astronomico di Brera, e ha come obiettivo la salvaguardia di un bene storico come testimonianza del modello culturale proprio della seconda metà del ‘700, che prevedeva la trasformazione di Palazzo Brera, con le sue istituzioni, in luogo di elaborazione e sintesi di saperi diversi, oltre che luogo deputato alla tutela della biodiversità e delle specie rare. Da alcuni anni inoltre, l’Orto Botanico fa parte della Rete degli orti botanici della Lombardia, che sperimenta il coordinamento e la diffusione di programmi didattico-educativi tra sette orti lombardi.

Attraversato il cortile di Palazzo Brera e un lungo corridoio, si giunge in questa magica e inaspettata isola verde, che sorge discreta tra i palazzi del centro storico, un’oasi di natura e cultura dal fascino irresistibile. Nei suoi 5000 metri quadri di estensione, l’Orto conserva ancora l’impianto originario che lo vede compartito in tre settori, divisi da due vasche ellittiche settecentesche: i primi due sono occupati da una serie di aiuole; il terzo è l’arboreto, dove svettano alberi secolari. Qui possiamo osservare le collezioni di ortensie e di piante medicinali, bulbose primaverili, alberi imponenti con foglie, frutti o tronchi insoliti oltre che due monumentali esemplari (maschio e femmina) di Ginko biloba, tra i più antichi d’Europa.

Dal mese di giugno di quest’anno inoltre le collezioni dell’Orto si sono arricchite della Rosa di Brera, simbolo di Palazzo Brera: un nuovo ibrido che nasce dall’incontro tra due rose non in commercio, creato dallo storico vivaio Rose Barni, attivo dal 1882 a Pistoia, su idea di James Bradburne, Direttore della Pinacoteca e con la collaborazione dell’Associazione Orticola di Lombardia.

L’Orto Botanico di Brera è un’istituzione tanto antica quanto all’avanguardia, al passo con i ritmi di una delle città più dinamiche d’Europa e attenta alle esigenze di tutto il suo pubblico: garantisce l’accessibilità a disabili motori, ha creato percorsi specifici per ipovedenti e per non vedenti, ha istituito dei percorsi distinti per bambini, anziani e studenti, organizza regolarmente visite guidate e laboratori.

L’Orto Botanico di Brera è dunque giardino storico, isola verde dedicata alla ricerca e alla didattica, luogo perfetto per imparare a conoscere la natura, un’istituzione viva e dinamica che rende la divulgazione scientifica un piacere condivisibile da tutti, un luogo da scoprire, conoscere e sostenere, e tutto ciò nel cuore di Milano.

Per informazioni si rimanda al sito www.ortibotanici.unimi.it





R-ESTATE A MILANO: LA PINACOTECA AMBROSIANAR-ESTATE A MILANO: BRERA OLTRE LA PINACOTECA - IL MUSEO ASTRONOMICO