• MW SUGGESTIONS •

Largo ai giovani 2

Data pubblicazione : 16/05/2018     
Autore : Bruna Meloni



FILZ
Ha aperto il 21 febbraio FILZ, il locale “a tutto spiedino”. L’intera offerta gastronomica eÌ infilzata – da qui il nome onomatopeico - con proposte di carne, pesce e vegetariane. Una proposta food per tutti i gusti, a metaÌ strada fra il fast quality food e la bottega all'italiana, irriverente, divertente, che non si prende mai troppo sul serio. Il locale si ispira come design ai soda shop americani anni ’50 reinterpretati in chiave moderna. L’idea nasce da tre soci pugliesi, Francesco, Nicoletta e Antonia tutti viaggiatori, tutti con un bagaglio di esperienze lavorative oltreoceano, anche nel settore della ristorazione. Dopo anni trascorsi tra Asia e Africa, decidono di tornare alle origini: inevitabilmente cambiati dall’incontro con culture culinarie diverse dalle nostre, pensano di dar forma a qualcosa di nuovo che possa esprimere nell’offerta gastronomica la forza delle proprie radici, arricchita di toni e colori assorbiti altrove. Nasce cosiÌ una formula di “cibo di strada” tipico dei paesi asiatici mixato da un comfort tipo cucina di casa e dall'alta qualita' delle materie prime.


Tantissime le proposte divise in menu Mare, Terra e Veg: da provare assolutamente lo gnocco di riso orientale con pera, zola e barbabietola e lo spiedino-dessert: il Tiramiskewer.
L'obiettivo dei ragazzi? Espandersi con questo brand aprendo altri due locali a Milano e - perche no? - anche all’estero.

TRE CRISTI

Cambiamo completamente genere per parlare del gia' affermatissimo ed elegante Tre Cristi, in assoluto il ristorante piuÌ' “giovane” di Milano; eta' media 25 anni. Un team di sala e cucina decisamente ben affiatato e pieno di entusiamo: oltre al giovanissimo chef Dario Pisani, in cucina Simone Rocca sous-chef, Federica Russo restaurant manager e Monica Angeli esperta di vini.

Rigoroso, preciso e attento all’estetica dei piatti Dario Pisani – classe 1992 - crea con impegno e passione piccoli capolavori di alta cucina, risultato di esperienze fatte con i mostri sacri della haute cuisine moderna come Enrico Crippa, Carlo Cracco e Gualtiero Marchesi. Con suoi piatti freschi e leggeri, le paste e il pane rigorosamente fatti in casa Dario riesce a sorprendere, coinvolgere e conquistare anche i palati piuÌ' raffinati. Le proposte cult sono il Risotto affumicato con gamberi e limone candito, dai sapori equilibrati e delicati senza essere scontati, i Ravioli di zucca, baccalaÌ mantecato, zenzero e consommeì dashi, tributo all’oriente che si accosta a un piatto della piuÌ salda tradizione regionale e la Guancia brasata al vino rosso, crema di carote e bietole, per gli amanti della carne tout court, condita dai piuÌ succulenti intingoli. Interessante l'effetto sorpresa dato dal  dolce, il Cannolo scomposto, dalla cialda piuÌ leggera del tradizionale, puoÌ trasformarsi da uno a sette cannoli con diverse granelle, creme e delicatezze.

Continua...





Gelato Festival: The Winner Is...