• MW SUGGESTIONS •

Un grande Otello al Teatro Carcano

Data pubblicazione : 29/12/2013     
Autore : Silvia De Bernardi


Un dramma d’amore. Un amore così forte da far perdere la ragione al protagonista.
Non una tragedia della gelosia quindi, ma uno sguardo più profondo sulla fragilità umana, capace di farsi totale se invasa da un sentimento tanto potente quanto l’amore.
E’ questo l’Otello portato in scena  dalla regia di Nanni Garella, un lavoro teatrale in cui si contrappongono due visioni del mondo.
Colma di bellezza, armonia, lealtà, nobiltà ed amore quella di Otello, volgare,abietta, priva di ogni ideologia e dedita solo al pragmatismo quella di Iago.E alla fine, come ci suggerisce il regista, tutti perdono, nobili e malvagi, travolti da un mondo che somiglia molto a quello tratteggiato da Iago, ma in cui nessuno ha la meglio.
Il mondo non ritrova il suo equilibrio ed assiste inerme alla dissoluzione dei suoi valori.
La grandezza del generale Otello si infrange, l’eloquenza del suo linguaggio vacilla, spingendolo all’afasia, al balbettio, ad un eloquio spezzato.
Con Massimo Dapporto e Maurizio Donadoni, al Teatro Carcano, dall’ 8 al 19 gennaio.




Ex voto a casa del ManzoniQuarant'anni di arte contemporanea alla Triennale di Milano