• MW SUGGESTIONS •

STASERA SI RECITA A SOGGETTO AL PICCOLO TEATRO GRASSI.

Data pubblicazione : 04/02/2016     
Autore : Silvia De Bernardi


Sulla scena Hinkfuss, personaggio che interpreta il regista, apre questa commedia pirandelliana spiegando alla platea il vero senso dell´opera che va ad iniziare: non ricostruire una vicenda (quella della novella "Eleonora, addio!", incentrata sul tema della gelosia) mediante una recitazione, ma farla rivivere attraverso gli attori da lui stesso guidati sul palco.
Così Hinkfuss, regista demiurgo, convinto che la creazione scenica sia tutta nelle sue mani, convinto di poter prescindere sia dall´autore che dagli attori, lusingherà dapprima gli attori stessi con l´illusione della libertà di una recitazione a soggetto, per poi però ingabbiarli in direttive assolutamente imperanti.

Possono quindi gli attori recitare rimanendo estranei alle emozioni scatenate dal loro ruolo o, inevitabilmente, realtà e finzione scenica si intrecciano?
E ancora, nel momento in cui termina il lavoro dello scrittore, con la parola "fine"sul fondo del manoscritto, comincia quello di attori e regista, ma fino a che punto i ruoli possono prevaricarsi, quanto possono intrecciarsi, dove uno irrimediabilmente termina e l´altro inequivocabilmente inizia?

Affascinanti conflittualità che forse, per la prima volta in questo lavoro, vedono il teatro come una realtà spazzata via dalla vita che si riprende il suo spazio.
Il Teatro pare per un attimo ammutolire e la vita sembra urlare la sua forza, il suo desiderio di non cadere vittima della finzione.

Per meglio prepararci a comprendere l´opera, è bene inquadrarla nella trilogia pirandelliana del "Teatro nel teatro", insieme a "Sei personaggi in cerca di autore" e "Ciascuno a suo modo", trilogia in cui viene sviscerata la dialettica fra creazione drammaturgica e messa in scena, con particolare accento sul rapporto tra Arte e Realtà.
Pronti ad assistere ora ad un grande Pirandello, su un grande Palco, nella sapiente regia di un demiurgo discreto e attento, in grado di trasformare la platea in un grande pubblico, rapito e magicamente parte dell´opera rappresentata.

Al Piccolo Teatro Grassi, dal 4 febbraio al 24 marzo, con la regia di Federico Tiezzi e una squadra di 15 grandi attori guidati da Luigi Lo Cascio nel ruolo di Hinkfuss.





UNA SFILATA DI LIBRI: MARCOS Y MARCOS - STAGIONE PE 2016AL PICCOLO TEATRO STUDIO IL PRIMO PASOLINI TEATRALE