• MW SUGGESTIONS •

SPIRITO ALLEGRO AL TEATRO CARCANO

Data pubblicazione : 07/02/2017     
Autore : Silvia De Bernardi


Carico il Player Video


Cosa accade quando un uomo si ritrova in casa lo spirito della ex moglie, assolutamente convinto di volerlo riavere tutto per sé? E se l’uomo è un avvenente scrittore di successo che sta per scrivere un libro sull’occulto ed organizza una seduta spiritica nel proprio salotto, insieme alla sua attuale consorte, ad una coppia di amici e ad una improbabile medium?

Accade ciò che Coward ci racconta in “Spirito Allegro”, una commedia scritta nel 1941, a detta dell’autore stesso in soli cinque giorni, nell’ombra nera della seconda guerra mondiale, quando la voglia di evadere dal quotidiano era una necessità oltre che un piacere.
 Una commedia di situazione, allegra ed elegante, capace di trattare con ironia il mondo del paranormale e dell’occulto, riuscendo in fondo anche ad esorcizzare il tema della morte proprio mentre la guerra lo rendeva sempre più incombente.

Una commedia che sviluppa una vincente ed affettuosa caricatura ai danni dell’ Upper Class degli anni ’40, quando l’eleganza ed il decoro erano fondamentali anche per bere un caffè, in un meccanismo comico che funziona alla perfezione, proprio per gli argomenti spiritosi ed
 originali ,sviluppati con battute scintillanti e con dialoghi dai ritmi vivaci.

Anche ai giorni nostri il Teatro resta il più delle volte un momento di svago, un modo per infiltrarsi nella storia e nella vita di qualcun altro, per assaporare emozioni e situazioni diverse. E questo allestimento diretto da Fabio Grossi, ben raggiunge tale intento, con una sapiente regia capace di rispettare i tempi e i respiri dell’opera originale, senza negare però un pizzico di innovazione e modernità, con l’introduzione del video - mapping , perfetto per svecchiare il ritmo e per raffigurare le sagome dei fantasmi.

Magnifico Leo Gullotta nel ruolo di Mister Condomine, il mondanissimo scrittore protagonista della pièce teatrale, nel salotto di casa sua, in smoking e con il bicchiere del cocktail in mano, trasporta in un attimo tutto il pubblico, nella sua epoca, nel suo mondo, nelle sue avventure e sventure di uomo amante della bella vita e delle belle donne.

Con Leo Gullotta, sul palco, Betti Pedrazzi, Rita Abela, Federica Bern, Chiara Cavalieri, Valentina Gristina e Sergio Mascherpa in “Spirito allegro” di N. Coward, per la regia di Fabio Grossi, al TEATRO CARCANO, dal 9 al 19 febbraio.





BOOK REVIEW: I BASTARDI DI PIZZOFALCONELA BATTAGLIA DI HACKSAW RIDGE, UNA STORIA VERA SALVA IL SOLITO FILM SULLA GUERRA