• MW SUGGESTIONS •

LE METAMORFOSI: DA OVIDIO A LATINI

Data pubblicazione : 23/09/2016     
Autore : Diletta Pieraccini



Latini, attore, autore e regista, è certamente uno degli artisti più versatili e intensi del panorama teatrale italiano. La sua originalità consiste non solo nella ricerca meticolosa che svolge sull’amplificazione della voce, caratteristica per la quale è più volte stato paragonato a Carmelo Bene, ma anche e soprattutto per la sua personalissima visione del teatro, grazie alla quale ogni volta ci consegna spettacoli di straordinaria forza e pienezza.
Il suo teatro, vero e proprio scambio di vita, sprono ad agire, prende spesso le mosse dal patrimonio classico e mitologico. Latini, infatti, definisce la frequentazione di questa materia “un’occasione”, che permette di puntare direttamente alla messa in scena e di restituire attraverso storie già note, spunti di riflessione sempre nuovi. Per questo, ha scelto di lavorare alle Metamorfosi di Ovidio, poema epico-mitologico talmente ricco e traboccante da avere il sapore del non finito e del non finibile, in cui si susseguono in un flusso continuo, storie che testimoniano l’indefinibilità della materia e del pensiero di fronte alla precarietà insita nel processo creativo e interpretativo. Niente è acquisito, conquistato, tutto è continua metamorfosi e costruzione. Anche lo spettacolo, che fa da contenitore, assume una forma possibile, ma non necessariamente definitiva. Attori, drammaturgia, resa scenica, non si precludono la possibilità di evolvere in un corpo nuovo, coerentemente con il principio metamorfico su cui il poema è basato.
Gli episodi sono stati selezionati con un unico e universale criterio: l’attrazione. La tentazione di Latini di andare a fondo nelle storie che più lo avevano colpito e di rifletterci proprio attraverso l’appuntamento scenico.

Il ciclo di tre serate, inizierà il 24 settembre alle ore 19.30 con “Minotauro”, uno dei miti più celebri, seguito alle 21.00 dall’episodio “Sirene+ Ecuba+ Narciso”.
Il 25 settembre, invece, lo spettacolo iniziale sarà “Sibilla Cumana”, sempre alle 19.30, mentre per le 21.00 è previsto lo spettacolo “Aracne+il sonno”.

Per l’ultima serata, saranno di scena alle 19.30 “Corvo”, e alle 21.00 “Metamorfosi”.

"TEATRO I"
 via Gaudenzio Ferrari, 11 – Milano
tel. 02/8323156 – 366/3700770
biglietteria@teatroi.org – www.teatroi.org
BIGLIETTI 
spettacoli h. 19.30 – intero: 6 euro / amici di i: 3 euro
spettacoli h. 21.00:
intero: 18 euro / convenzionati: 12 euro / under 26: 11,50 euro / over 60: 9 euro / giovedì vieni a teatro in bicicletta: 7 euro / amici di i: da 12 euro a 5 euro





Guttuso celebrato in due mostre a Roma e PaviaAMERICANI AL TEATRO ELISEO