• MW SUGGESTIONS •

IL GABBIANO DI CECHOV AL PICCOLO TEATRO STUDIO

Data pubblicazione : 13/01/2016     
Autore : Silvia De Bernardi


Un capolavoro di Cechov  che porta sul palco semplicità artistica e verità, in una storia di sogni, di autoinganni ,di esistenze fatte di Scrittura, Teatro, Letteratura e ordinarie vite immaginarie. Passioni umane e conflitti da esse scatenati muovono i personaggi e trascinano il pubblico in un avvicendamento di intrecci che volge rapido ad un tragico epilogo.
Ombre di riflessioni argute sull’Arte, sul Teatro, sulla Scrittura, sull’Amore e sui rapporti familiari. Uno squarcio sapiente sulle debolezze e sulle potenzialità affettive dell’essere umano, capace di lasciare il pubblico in sospeso tra le ombre di un Teatro nudo come uno scheletro, ma pur vago come un sogno.
Un testo sulla società dello spettacolo, e sulla banalità della condizione intellettuale: un giovane teatrante pieno di dubbi, un famoso scrittore che si interroga sulla necessità o meno di scrivere, una ragazza ambiziosa che sogna il successo e una donna di successo che non sa più sognare.
Cechov è talmente semplice che fa paura”, parole che rendono vive le sensazioni di chi assiste a quest’opera teatrale: entrare in un mondo familiare eppur trovare qualcosa di nuovo, sconosciuto, che non era stato notato o che non si aveva avuto il coraggio di guardare.
Perché il Teatro della verità porta in scena sentimenti, sensazioni ed emozioni a tutti conosciute, ma spesso da tutti negate.
Dal 12 al 24 gennaio al Piccolo Teatro Studio, Carmelo Rifici dirige “GABBIANO”, di Cechov.

www.piccoloteatro.org





L’UOMO, LA BESTIA E LA VIRTU’ AL TEATRO MANZONII SUOCERI ALBANESI SBARCANO AL TEATRO CARCANO