• MW SUGGESTIONS •

Bull al Teatro Franco Parenti

Data pubblicazione : 29/03/2016     
Autore : Antonio Sarti



Alla scoperta di giovani talenti emergenti: la missione del Teatro Franco Parenti è chiara, dare sempre maggiore spazio a figure nuove che possano trovare una rampa di lancio per affermarsi definitivamente nel sempre difficile mondo del teatro. È il caso di Mike Bartlett, tra i più interessanti prospetti usciti da quella fucina di talenti che è la Gran Bretagna: da Martedì 29 Marzo sarà possibile assistere a “Bull”, una commedia politicamente scorretta affidata alla regia di Fabio Cherstich e tradotta da Jacopo Gassman.
Non è la prima volta che un’opera di Bartlett approda sul palcoscenico del Franco Parenti: solo il mese scorso, con grande successo di pubblico, era stata la volta di “Cock”, scontro generazionale e sociale tra due diversi stili di vita.
Sulla scena ora invece troviamo tre personaggi, dipendenti di un’azienda in attesa di incontrare il loro datore di lavoro: una strana tensione si respira nell’aria, uno dei tre infatti perderà il lavoro, ma il vero nodo della commedia si gioca sui rapporti tra i protagonisti. Due di loro si alleano per far sì che sia il terzo a soccombere, esplode quindi una lotta senza quartiere per cercare di mandare sempre più a fondo Thomas, il più timido e impacciato dei tre; anche se il suo destino sembra già scritto, i colpi di scena sono dietro l’angolo.
Come spiega Fabio Cherstich «Con “Bull” si torna un po’ bambini, come quando si vedeva il bambino imbranato che veniva preso a botte dai bulli. Una sensazione che è un misto di pietà e violenta ironia».

"Bull", di Mike Bartlett, per la regia di Fabio Cherstich, al "Teatro Franco Parenti" dal 29 Marzo al 10 Aprile. www.teatrofrancoparenti.it





CONFRONTO STRAORDINARIO ALLA PINACOTECA DI BRERA“E JOHNNY PRESE IL FUCILE”