• MW SUGGESTIONS •

Un amore di regalo ... un libro è per sempre

Data pubblicazione : 11/02/2016     
Autore : Loretta Masini



Una educazione amorosa
di John Banville
edizioni Guanda

Il primo amore non si scorda mai.
“Bill Gray era il mio migliore amico e io mi innamorai di sua madre”.  Alexander Cleave, anziano attore in declino, ricorda la sua prima educazione amorosa, quando quindicenne nell’Irlanda degli anni Cinquanta visse in modo del tutto inaspettato e gioioso l’esaltante storia con una donna matura. Tutte le sensazioni, le trepidazioni, le insicurezze, le esplosioni di felicità, gli impeti di passione, i sotterfugi e le attese che accomunano le prime esperienze sentimentali, per ciò, anche se lui è un ragazzino e lei una donna adulta, tutto ci sembra solo naturale, come lo è sempre l’amore vero.  




La cartella del professore

di Kawakami Hiromi
edizioni Einaudi

Se è destino, ci rincontreremo.
Questa storia d’amore giapponese ha tutta la delicatezza e la leggerezza estetica dell’oriente.  E’ il racconto dell’insolita relazione tra Tsukiko, quarantenne sola e timida, ed il professore, vedovo settentenne. Tutto inizia in uno dei tantI locali di Tokyo che i giapponesi usano frequentare anche da soli per consumare la cena o i tipici pasti accompagnati da birra e sake. Qui va abitualmente Tsukiko e qui sera dopo sera incontra , prima casualmente, poi con taciti appuntamenti, il suo vecchio professore di giapponese, che Tsukiko riconosce nonostante il passare del tempo. Il loro conversare è inizialmente alimentato dalla comune passione per il cibo, ma lentamente scoprono di avere molte affinità, pur essendo così diversi. Si frequentano , lentamente si conoscono, e dopo due anni...




Che tu sia per me il coltello

di David Grossmam
edizioni Mondadori

Quando l’amore ci scava dentro.
Non possiamo sfuggire al nostro destino e quando la vita ci fa incontrare l’amore non possiamo esimerci dall’amare. Yair vede Myriam in un incontro al liceo, sente i ragazzi chiamarla professoressa, non sa niente di lei, ma prova un’attrazione che non può nascondere: Yair semplicemente sa di amarla. Le scrive. Lettere in cui le parla della sua vita, in cui si mette a nudo, scava dentro di sè con il coltello invisibile e inesorabile dell’amore e le espone la propria anima. Nella prima parte del libro ascoltiamo solo la voce di Yair ed il mondo di Myriam ci arriva filtrato dal pensiero dell’uomo. Quando nella seconda parte del romanzo leggiamo le lettere di Myriam, ci si svela un altro universo, quello femminile, discreto, delicato e sensuale. Finale mozzafiato. 




La recita di Bolzano

di Sandor Marai
edizioni Adelphi

Il libertino che ha paura dell’amore.
Lui è Giacomo Casanova, il libertino ormai quarantenne, riceve una lettera da una donna sposata: “Ti devo vedere”, sta scritto, niente di più. Vacilla il suo universo rutilante e dissoluto in giro per le corti d’Europa e Casanova di ferma, poiché a scrivergli non è una delle tante donne sposate a cui ha concesso la sua passione, né sarà l’ultima, ma è Francesca, la sola che ha amato e che ha segnato il suo destino. Una storia ed una prosa eleganti e raffinate, sul potere di due passioni gemelle, l’amore e le parole, da uno dei grandi maestri del novecento.  






SAN VALENTINO FUORI DAL COMUNE... TUTTO DA RIDERE ALLO ZELIG CABARETAl Teatro Litta il pluripremiato “FÄK FEK FIK” di Werner Schwab