• MW SUGGESTIONS •

PRIMAVERA IN LIBRERIA

Data pubblicazione : 06/04/2018     
Autore : Alice Civai


Breve guida per non farsi sfuggire le migliori novità editoriali in uscita ad aprile e quelle fresche di stampa.

PRESTO IN LIBRERIA


Dovremo aspettare il 9 aprile per poter leggere “All’ombra di Julius” (Fazi Editore), il nuovo romanzo toccante e divertente di Elizabeth Jane Howard, autrice della tanto amata saga dei Cazalet: cambiano i personaggi e cambia la storia ma rimane immutato lo stile, l’eleganza e l’acume dell’autrice.


Maurizio De Giovanni torna il libreria il 10 aprile con “Sara al tramonto” (Rizzoli): un nuovo libro che ha per protagonista Sara, una poliziotta in pensione dai capelli grigi, e una bellezza trattenuta solo dall'anonimato in cui si è chiusa. Il tempo le è scivolato tra le dita mentre ascoltava le storie degli altri e adesso che Viola, la compagna del figlio morto, la sta per rendere nonna, il destino le presenta un nuovo caso. Maurizio De Giovanni ha dato vita a un nuovo personaggio destinato a lasciare il segno nel noir italiano.



Dopo il successo di “L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome”, “Scrivere è un mestiere pericoloso” e “Non ditelo allo scrittore”, Alice Basso pubblica un nuovo imperdibile romanzo. “La scrittrice del mistero” (Garzanti) sarà in libreria dal 26 aprile e in esso scopriremo che dare vita a un libro, risolvere un caso e accettare di essere innamorati sono tre passi complicati ma insolitamente legati tra di loro. Un mix di tinte gialle e citazioni letterarie che crea dipendenza.



GIÀ IN LIBRERIA


“La vita delle ragazze e delle donne” (Einaudi, 2018) è l’unico romanzo nel progetto artistico della celebre Alice Munro, Premio Nobel per la Letteratura nel 2013. Il libro, pubblicato per la prima volta in Canada nel 1971, è una storia di formazione che vede protagonista Del Jordan, la bambina di certi racconti passati: qui seguiamo la sua crescita, l’incombere di pericoli, il piacere della scoperta e infine l’approdo al destino di cronista compulsiva di quel mondo che sarà materia viva di tutte le storie a venire.




Fresco di stampa è arrivato in libreria “1947” di Elisabeth Åsbrink (Iperborea, 2018): il racconto vertiginoso di un anno in cui la politica e la grande Storia si fondono con gli eventi quotidiani. Un anno trascurato e apparentemente insignificante, in cui però sorge il nostro presente.




In un angolo remoto del Veneto, un gruppo di paesani ‘scanagòti’ si dà appuntamento, la sera, in una casera sui monti; tra un bicchiere e l’altro, sognano un cambiamento, ma la realtà della politica li inghiottirà. “La parabola degli eterni paesani” (Marcos y Marcos, 2018) è la prima prova narrativa del poeta veneto Luciano Cecchinel che per questa sua nuova esperienza mette in scena una storia semplice, di popolo, ricca e viva, raccontata con toni aulici che creano un effetto di delicato e sapiente umorismo.






YA BASTA HIJOS DE PUTAIL MONDO FIABESCO DI GIOSETTA FIORONI