• MW SUGGESTIONS •

NON SOLO 8 MARZO

Data pubblicazione : 09/03/2018     
Autore : Alice Civai


Oggi è il 9 marzo, la festa della donna è terminata, ma noi di Montenapoleoneweb crediamo che ogni donna vada rispettata in ogni suo essere, tutti i giorni. Ecco dunque cinque libri da leggere per apprezzare l'universo femminile, perfetti se siete donne, utilissimi se siete uomini!

Sarah Andersen, “UN GROSSO MORBIDOSO BOZZOLO FELICE”

Sara Andersen è una giovane fumettista e illustratrice che vive a New York e grazie alle sue divertenti vignette sta diventando una vera e propria celebrità. “Un grosso morbidoso bozzolo felice” (BeccoGiallo, 2017) è la seconda raccolta delle sue strisce, in cui, con sguardo ironico e critico, racconta gli alti e bassi dell'inarrestabile montagna russa dell'autostima che è la vita adulta. Riportare la quotidianità, così personale e allo stesso tempo così comune, senza paura e con un'ironia irresistibile è il segreto del suo successo: possiamo garantirvi che una volta scoperte le sue illustrazioni non potrete più farne a meno!



John Niven, “LE SOLITE SOSPETTE”

Quattro vecchiette sono in fuga dopo aver svaligiato la banca del quartiere, direzione: Costa Azzurra. Contro ogni probabilità, il colpo organizzato da Susan - che scopre i vizi del marito solo quando si ritrova vedova e con la casa pignorata - e le sue amiche è andato a buon fine, non resta loro che sparire e riciclare il denaro. L’obiettivo fondamentale? Fuggire il brodino dell’ospizio! “Le solite sospette” (Einaudi, 2016) è un romanzo dissacrante, spassoso e divertente, in grado di sorprendere tanto quanto il corso della vita.



Montse Barderi, “SE FA MALE, NON È AMORE”

Siete innamorati di qualcuno che non vi ricambia come vorreste? Dedicate molto tempo e energia al vostro partner? Non ha rispetto ma solo tante pretese? Basta! Date una svolta alla vostra vita sentimentale! Tutto quello che c’è da sapere sul vero amore e quello che amore non è, lo trovate in “Se fa male, non è amore” (Feltrinelli, 2018), un libro che non è il solito manuale, un testo in cui la banalità non trova spazio. Attraverso un mix di psicologia e filosofia Barderi vi aiuterà a eliminare i rapporti nocivi e a creare un nuovo modo di interagire con voi stessi, dandovi gli strumenti per poter costruire relazioni d’amore sane e durature e... ripartire!



Helena Janeczek, “LA RAGAZZA CON LA LEICA”

Minuta e bellissima, poco più di un metro e mezzo di orgoglio, coraggio e ambizione, Helena Janeczek in “La ragazza con la Leica” (Guanda, 2017) racconta la storia di Gera Taro: una ragazza, una donna, volubile e spregiudicata, la prima fotografa a morire su un campo di battaglia, durante la Guerra di Spagna, nonché compagna di Robert Capa. È il 1° agosto 1937 quando una sfilata costellata di bandiere rosse attraversa Parigi: è il corteo funebre per Gerda Taro, che proprio quel giorno avrebbe compiuto ventisette anni. In testa al corteo c’è proprio lui, Robert Capa, distrutto dalla perdita di quell’incredibile ragazza a cui aveva dato tutto e a cui aveva insegnato a scattare. Lungo il corteo ci sono amiche, amici e uomini di lei innamorati: è attraverso i loro racconti, le loro voci, che ripercorriamo e scopriamo la vita di quell’irresistibile donna, fatta di gioia di vivere e insaziabile voglia di libertà, un’essenza che la fa brillare costante, nonostante il tempo che passa.



Concita de Gregorio, “COSA PENSANO LE RAGAZZE”

Un libro perfetto per chi dice “Io non capisco le donne, non le ho mai capite” ma allo stesso tempo dedicato anche a chi pensa “Solo a me poteva succedere, sono io che sono guasta”. “Cosa pensano le ragazze” (Einaudi, 2016) è la lettura adatta per chiunque voglia avere una chiave per decifrare le ragazze del nostro tempo o una mappa per non perdersi. Un saggio contemporaneo pensato universalmente, per aiutare sia lei che lui a sconfiggere la paura, aprendosi verso molte vite e mondi diversi.






IL LATO ROSA DI MILANOIMPRESSIONISMO E AVANGUARDIE