• MW SUGGESTIONS •

LIBRI D'ESTATE vol. 4: RACCONTI

Data pubblicazione : 25/07/2017     
Autore : Alice Civai



Le partenze per il mare sono ormai prossime, le vacanze tanto agognate sono alle porte, i mesi di luglio e agosto chiamano subito alla mente le parole spiaggia, mare, svago e relax. Quella che oggi vi proponiamo è una lista dei migliori dieci titoli di libri di racconti, storie tanto brevi quanto intense che trovano la loro conclusione in poche pagine, perfette per riempire i momenti sotto l’ombrellone tra un bagno e l’altro o i momenti di riposo dopo una camminata tra i boschi in montagna. Eccovi dunque dieci consigli di lettura per arricchire e rendere ancora più unica la vostra pace estiva!

Passeggeri Notturni, Gianrico Carofiglio
Trentatré racconti, tre pagine l’uno. Trentatré storie reali, schiette, che emergono e si affermano in poche righe, tanto basta all’autore per dire tutto ciò che c’è da dire. In “Passeggeri Notturni” i racconti sono alle volte ironici e divertenti altre volte seri e riflessivi, storie che diventano pillole di realtà, da assumere almeno una volta al giorno, prima di dormire o tra un bagno e l’altro.

Bar Sport, Stefano Benni
Un caposaldo della narrativa umoristica italiana, ispirato all’Italia vera e viva di metà anni ’70: quella che possiamo trovare campionata in un qualsiasi bar di provincia. Il carabiniere, il tennico (si, con due n) che declina la formazione della nazionale, lo sparaballe, il professore, la cassiera, il ragioniere innamorato della cassiera, il tuttofare: il bar è il punto di ritrovo per tutti, e Benni con il suo stile unico fonde tutti i bar in un unico bar che diventa un grande ritratto di pulsante umanità.

Cattedrale, Raymond Carver
Carver è considerato un classico della letteratura americana del Novecento e “Cattedrale” è ritenuto il suo capolavoro: dodici racconti di straordinaria intensità emotiva, storie di esistenze normali, popolate da personaggi comuni, ambientate in sale d’aspetto, vagoni di treno, corsie d’ospedale. Da alcuni di questi racconti è stato tratto il film di Robert Altman “America Oggi”, vincitore del Leone d’Oro a Venezia.

Sessanta racconti, Dino Buzzati
Se Carver è un classico della letteratura americana del Novecento, Dino Buzzati è sicuramente un classico sul versante letterario nazionale. “Sessanta racconti” è una raccolta riunita dall’autore stesso nel 1958 in cui troviamo l’intera gamma dei suoi motivi ispiratori, una sorta di campionario della sua intera poetica. Buzzati, maestro del racconto breve, trasforma qui situazioni normalissime, banali o scontate in gioco, mistero o tragedia; il lettore è sempre sorpreso, il racconto è sempre prefetto.

Vertigine, Julien Green
“Vertigine” è una raccolta di venti racconti misteriosi, fantastici e perturbanti che presi nel loro complesso vanno a comporre un’ampia ricognizione di caratteri e sentimenti, una ricognizione che diviene una profonda indagine umana, una rassegna di persone, sensazioni, paure e gioie. Venti racconti differenti tra loro, accomunati da quell’attimo di brivido, da quella sensazione di vertigine, che si può trasformare in qualsiasi cosa, panico, ansia, euforia; un istante che è in grado di cambiarti la vita.

L’interprete dei malanni, Jhumpa Lahiri
Con questi nove racconti di vita quotidiana Jhumpa Lahiri, vincitrice del premio Pulitzer per la narrativa nel 2000, ci restituisce l’immagine di un’India variegata, vista attraverso gli occhi di chi è partito dalla propria terra e di chi è rimasto, da chi l’urto della diversità non l’ha ancora superato e da chi invece l’ha già magistralmente assorbito.

Innovazioni americane, Rivka Galchen
Nelle storie di Riva Galchen può capitare di tutto, per esempio è possibile che i mobili di una donna decidano di divorziare da lei e rifarsi una nuova vita da un’altra parte. Oppure che una ragazza si senta in obbligo di soddisfare l’ordinazione di una cena da asporto fatta da una persona che aveva sbagliato numero. Dieci racconti dalla compiutezza di un romanzo, in cui l’autrice guarda con occhi nuovi (femminili) alla tradizione letteraria (maschile): tutti i racconti di “Innovazioni americane” si rivolgono ai grandi del passato, sono racconti pieni di spunti imprevedibili che esplodono in storie surreali e toccanti, eppure hanno sempre quella capacità rara di illuminare la vita.

Viaggiare in giallo; Alicia Giménez-Bartlett, Marco Malvaldi, Antonio Manzini, Francesco Recami, Alessandro Robecchi, Gaetano Savatteri
Zaino in spalla o trolley in policarbonato, gli investigatori di casa Sellerio partono in treno, aereo o automobile e i loro viaggi si tingono subito di giallo. Un’antologia di racconti dedicata ad un grande classico della letteratura poliziesca: il delitto di viaggio. I detective contemporanei, nati dalle penne dei più originali e apprezzati scrittori gialli, sono qui impegnati nella risoluzione di casi che escono dal loro mondo quotidiano e dall’ordinario che metteranno alla prova la loro capacità razionale, la loro arguzia e la loro innata intuizione.

Il tempo è un bastardo, Jennifer Egan
“Il tempo è un bastardo” è un romanzo insolito, formato da più racconti collegati tra loro dal ricorrere degli stessi personaggi. Al centro ci sono Bennie Salazar, ex musicista punk e ora discografico di successo, e il suo fidatissimo braccio destro Sasha, una donna di polso ma dal passato turbolento. Attorno a loro una galleria di comprotagonisti indimenticabili con cui l’autrice racconta questo pazzo mondo, lasciando aperte infinite possibilità e sviluppi, superando inoltre gli stereotipi della narrativa tradizionale ma rimanendo apprezzabile da tutti i lettori.

Favole al telefono, Gianni Rodari
Le “Favole al telefono” di Gianni Rodari sono una perfetta macchina del tempo, assoluto punto di riferimento per la narrativa italiana per ragazzi e bambini. Realtà e immaginazione si fondono assieme nello stile unico e intelligente di Rodari che dà vita a personaggi anticonformisti come Giovannino perdigiorno e Alice Cascherina, protagonisti delle fiabe che il ragioniere Bianchi racconta al telefono ogni sera alla sua bambina. In questa calda estate concedetevi un momento di relax in cui permettervi di tornar bambini.





UN'ESTATE DA FESTIVAL: PIETRASANTA IN CONCERTOKLIMT EXPERIENCE