• MW SUGGESTIONS •

LE ICONE DELLO STILE MASCHILE

Data pubblicazione : 17/01/2017     
Autore : Diletta Pieraccini


“Lo stile è l’abito dei pensieri, e un pensiero ben vestito come un uomo ben vestito, si presenta molto meglio.”
(Lord Chesterfield)

La settimana della moda maschile è ancora in corso. Abbiamo visto molti stilisti reinterpretare classici in chiave contemporanea, altri ancora osare con coppie inedite di abbinamenti ed infrangere le regole. Su una cosa però, tutti sembrano essere concordi: il guardaroba maschile, a differenza di quello femminile, in continua evoluzione e sempre aperto a nuove tendenze, vive di dettagli che fanno la differenza e fa del conservatorismo di alcuni capi il marchio del perfetto gentiluomo.
Così, tra una passerella e l’altra, abbiamo avuto modo di adocchiare abiti iconici che, dalla loro creazione sino ad oggi, nonostante le piccole variazioni per essere sempre al passo con i tempi, sono rimasti sempre ben riconoscibili.
E se l’eleganza e il buon gusto sono una dote innata, alcune volte può essere utile e interessante avere una guida che possa indirizzarci verso l’abito o il dettaglio giusto.
Il volume “Vestire da star. Le icone dello stile maschile” di Josh Sims si propone proprio di elencare gli elementi imprescindibili del guardaroba del vero gentleman, attraverso i personaggi del cinema che hanno reso quegli abiti immortali. Ad esempio: riuscite a pensare ad uno smoking dal taglio impeccabile senza associarlo a Sean Connery nei panni di James Bond? Avete in mente un’icona più “denim” di Paul Newman? E chi non ha mai indossato un chiodo nero senza sentirsi un po’ Marlon Brando o James Dean? Per non parlare poi dell’associazione mentale quasi scontata trench- Humphrey Bogart. Infine, gli accessori: gli occhiali da sole Ray-Ban aviator rinati grazie a Tom Cruise in Top Gun nel 1986.
Sono solo alcuni esempi che dimostrano come le star abbiano contribuito all’intramontabile successo di alcuni capi di abbigliamento rendendoli immortali, ma soprattutto bramati anche da un pubblico di uomini solitamente più indifferente alle mode, che grazie al traino di film e attori altrettanto iconici, li hanno desiderati con una determinazione superiore a quella di madri e fidanzate, concorrendo così al passaggio del vestito ad una dimensione puramente mitica. Da non perdere!








LUIGI VERONESI. LUCE, FORMA, COSTRUZIONE.È SOLO LA FINE DEL MONDO - XAVIER DOLAN