• MW SUGGESTIONS •

BOOK REVIEW: IL LIBRO DEL MARE DI MORTEN A. STRØKSNES

Data pubblicazione : 30/05/2017     
Autore : Alice Civai



“Nessuno di noi ha rimostranze, e certo io non vorrei essere altrove. Il paesaggio non è davanti a me. E’ intorno a me. C’è un forte senso di qui nella corrente fisica al largo del faro di Skrova, ben lontano dalla corrente di informazioni di vita quotidiana su cui normalmente galleggiamo.”

Due amici, un’impresa estrema da compiere e il forte legame col mare del profondo nord sono gli elementi principali de IL LIBRO DEL MARE, scritto da Morten A. Strøksnes e appena pubblicato in Italia da Iperborea.

“Il libro del mare” è la storia vera di due amici, Morten Strøksnes e Hugo, un eccentrico artista- pescatore. I due decidono di dare la caccia al grande squalo della Groenlandia: un gigante degli abissi che vive vicino alle isole Lofoten, un predatore primordiale, atavico, nonché il vertebrato più longevo che esista sulla terra. Il dettaglio non trascurabile è che i due amici si lanciano in questa impresa a bordo di un piccolo gommone, armati di quattrocento metri di lenza, come d’altronde dichiarato già nel sottotitolo: “Il libro del mare - o come andare a pesca di uno squalo gigante con un piccolo gommone sul vasto mare”.

La storia di Morten e Hugo segue le indelebili orme lasciate nella letteratura da Melville e Jules Verne, ma questo non è l’unico elemento del racconto: il libro infatti è arricchito da svariate nozioni di diverse discipline che portano “Il libro del mare” ad essere un ricco e variegato compendio di tutto ciò che riguarda l’universo marino. Dalle numerose specie di meduse ai capodogli, da Edgar Allan Poe a Dante Alighieri, da Olao Magno e la sua “Carta Marina” del 1539 alle famiglie di costruttori di fari, dalla biologia alla chimica, dai grandi scienziati alla mitiga dell’antica Grecia, fino ad arrivare alla recente missione spaziale Rosetta e agli odierni allarmi ecologici: il caleidoscopico compendio è un riassunto del sapere umano sul mondo marino e ci ricorda che nonostante l’uomo navighi nello spazio in cerca di nuove scoperte ancora non conosce molto di buona parte del suo pianeta, quella che si trova sotto il livello del mare.

Strøksnes ci accompagna in un lungo e affascinante viaggio, dalla nascita del pianeta Terra fino ai giorni nostri, narrando la sua storia e contestualmente raccontando nozioni scientifiche con tale abilità da renderle piacevoli e leggere come un romanzo. Con una bellissima illustrazione di copertina e il suo formato caratteristico Iperborea ci accompagna ancora una volta alla scoperta del Nord, facendo nuovamente centro.

Un libro affascinante che scorre placido come il mare calmo ma che acquista velocità e ritmo improvvisamente, come una tempesta in mare aperto.
Consigliato a chi è curioso e cerca un’avventura d’altri tempi, così come a chi voglia farsi incantare dal nostro pianeta.

Morten A. Strøksnes, Il libro del mare, Iperborea, 2017






CAROLINE WALKER - NIGHT SCENESSTASERA VADO... A TEATRO!