• MW SUGGESTIONS •

ANIME BALTICHE - JAN BROKKEN

Data pubblicazione : 08/02/2018     
Autore : Alice Civai



Un viaggio al nord, alla scoperta di luoghi spesso dimenticati ma ricchi di vicende insieme potenti, romantiche e coraggiose; vie, parchi, chiese, ghetti raccontano e testimoniano la storia orgogliosa e spesso travagliata della loro città, della loro nazione, della loro patria; sono questi i luoghi che hanno dato i natali a grandi nomi della cultura mondiale e che allo stesso tempo hanno fornito loro la forza di valicare i confini nazionali. Oggi parliamo di anime baltiche.

Jan Brokken, scrittore, giornalista e viaggiatore olandese, noto per la capacità di raccontare i grandi protagonisti del mondo letterario e musicale, con ANIME BALTICHE (Iperborea, 2014) ci accompagna in un viaggio affascinante alla scoperta di una parte di Europa tanto cruciale quanto dimenticata.

In un viaggio attraverso Lettonia, Estonia e Lituania, Jan Brokken incontra e ci presenta la storia di personaggi straordinari, uomini celebri e gente comune legati l’un l’altro dalla grande vitalità e orgoglio trasmessogli dalla loro terra, una terra da sempre invasa e contesa, in cui le parentesi più cupe della storia recente si sono accanite con particolare violenza, una violenza ceca combattuta dalle anime baltiche attraverso l’arte, la musica e la poesia.

Attraverso vari racconti scopriamo celebri personaggi come Mark Rothko, Hannah Arendt e Romain Gary, rivediamo i film di Ėjzenštejn, riascoltiamo le musiche di Gidon Kremer, scopriamo storie affascinanti come quella di Janis Roze, il libraio di Riga, e i suoi figli, visitiamo le architetture che caratterizzano Tallinn e Riga, ci perdiamo nei vicoli ebraici di Vilnius, anzi di Vilné: “Avevamo anche un nome nostro, per la nostra città: Vilné. Oggi dicono tutti Vilnius, Vilné non esiste più. Io vorrei chiederle di intitolare la sua storia «Roman Kacev di Vilné». Così il nome di Vilné continuerà a esistere ancora per un po’”.

“Anime baltiche” è un viaggio importante che sorprende ogni lettore, lo ammalia, lo cattura e non lo lascia andare fino a che le pagine non sono terminate. Jan Brokken riesce con un linguaggio semplice ed efficace a trasmettere quel misto di passione e nostalgia del tutto unico che caratterizza chi vive o ha vissuto in una delle tre repubbliche baltiche, un sentimento forte e strano che crea un ponte tra passato e presente.

Consigliato a chi cerca un libro che lasci un segno indelebile. Se poi la vostra passione fosse la cultura russa, o semplicemente se “Anime Baltiche” vi ha conquistato, sappiate che potete farvi accompagnare da Jan Brokken anche in Russia con “Bagliori a San Pietroburgo” (Iperborea, 2017).

“Viaggiare, insieme a leggere e ascoltare, è la via più breve per arrivare a se stessi.”


Jan Brokken, Anime Baltiche, Iperborea, 2014







"LA BISBETICA DOMATA" AL TEATRO CARCANOOMAGGIO A CARLO CIUSSI