• MW SUGGESTIONS •

La Cantatrice calva al Teatro Grassi

Data pubblicazione : 17/01/2014     
Autore : Silvia De Bernardi


Una delle prime pagine del teatro dell’assurdo, libero da ogni realismo e da ogni impianto psicologico.
Due coppie, prototipo di coniugi borghesi, si ritrovano sedute, a fare chiacchiere da salotto, nella totale incapacità di comunicare davvero.  Solo  banali frasi convenzionali, senza traccia di emozione o sentimento.
Le parole , svuotate di ogni contenuto, sono solo suoni, perdono ogni valore di significanza del linguaggio.
I  salotti, vissuti così nella loro superficialità, non sono che gusci vuoti destinati a proteggere e dividere dalla vita autentica.
E sul palco una situazione paradossale, comica e grottesca.
Un’amara ma divertente parodia dell’incomunicabilità umana.





La storia di Steve Jobs sul palco del Teatro ParentiIo e Julia al Teatro Libero