• MW SUGGESTIONS •

Karenina prove aperte d’infelicita’ al Teatro Parenti

Data pubblicazione : 16/11/2013     
Autore : Silvia de Bernardi



La regia di Giuseppe Bertolucci e l’interpretazione di Sonia Bergamasco per un’ esplorazione, un viaggio curioso, stimolante, a tratti sorprendente, alla scoperta di Anna Karenina, della sua genesi come personaggio, prima che Tolstoj ne definisse il profilo nelle pagine del suo grande romanzo. Anna non è un’invenzione, ma un’ossessione che si insidia nella mente dell’autore, costringendolo ad interrogarsi sul suo significato, ad ascoltarne la voce. Anna figura sfuggente e indefinita, il cui lento processo di costituzione viene ripercorso attraverso le diverse stesure dell’opera, le note conservate nei quaderni di Tolstoj e attraverso alcune lettere private e testimonianze della moglie. Non una riscrittura quindi, né un adattamento, piuttosto una prova aperta, un divenire della femminilità e dell’anima. Tutti gli altri personaggi della complessa trama svaniscono, resta solo la protagonista, evocata, più che interpretata, dalla voce e dalla fisicità di Sonia Bergamasco. Al centro del palco un pianoforte a coda, che si fa strumento scenico, oltre che melodico, essenziale. Teatro Parenti, 19 e 20 Novembre.









Giorgio Armani presenta la Mostra ACQUA al Grand Palais di ParigiIL RITORNO A CASA al Teatro Grassi