• MW SUGGESTIONS •

In scena l’arte della Bellezza con Acne Paper’s

Data pubblicazione : 24/10/2013     
Autore : Beatrice Spediacci


Il desiderio e la passione di vivere una dimensione onirica, di scavare nei meandri della nostra anima, di penetrare il senso di un gesto, di un verbo e di uno sguardo.
Questa è la missione di un attore, libero interprete della vita atrui, capace di coglierne essenza e poesia.
Un numero dedicato, quest’ultimo di Acne, a sviscerare il più profondo senso dell’essere attore, nel percorso tortuoso che conduce alla lettura e alla rappresentazione di un mode de vie et d’etre, nella progressiva fusione tra realtà e finzione, tra palcoscenico e vita.
Acne Paper’s racchiude, in queste pagine, il dolce eco lasciato dalle attrici assurte ad icone di stile e bellezza, attrici che hanno saputo mettere a nudo la propria anima e dare afflato a personaggi immortali.
Voci, sorrisi, sguardi scalfiti nella memoria collettiva, si susseguono sdoganando tempo e spazio nella visionaria rotta librata tra miraggio e consistenza reale.
Muse ispiratrici delle attrici odierne, le immortali icone del passato hanno lasciato, nel palco e nella vita, un’indelebile elisir di garbo e carisma, un dogma assoluto dell’esser donna.
Questa è la storia che racconta Acne Paper’s. Una storia che inizia con una languida e bellissima Isabelle Huppert, mentre sorseggia, alla maniera di Greta Garbo, una tazza di te avvolta nella brezza marittima di Villa The Rock.





Le Icone preveggenti di Warhol a Palazzo RealeA brera capolavori e riscoperte del 600 lombardo