• MW SUGGESTIONS •

Grande Cyrano De Bergerac al Teatro Carcano

Data pubblicazione : 16/10/2014     
Autore : Silvia De Bernardi


Un uomo che ama la libertà al di sopra di tutto, che rifiuta di aderire ad uno schema sociale in cui sempre i potenti vengono avvantaggiati e i deboli calpestati.
Un personaggio ricco di umanità e contraddizioni, uomo di spada e di penna, usa l’una per combattere convenzioni ed ipocrisie, l’altra per conquistare il cuore della bella Rossana.Un capolavoro immenso, reso universale dalla dirompente forza con cui il personaggio nato dalla fantasia geniale di Edmond Rostand rifiuta di piegarsi al potere e lotta per la propria indipendenza.
E i registi, Sciccaluga e Alfonso  hanno saputo dare il giusto eco a questa universalità estrapolando la vicenda dal suo tempo e trovando la chiave per declinarla in modo più che mai attuale, snellendo anche un testo infuso di maestosità della lingua francese propria del XVII secolo, fino a renderlo vivo e vibrante per il pubblico di oggi.
Perché Cyrano è un personaggio capace di suscitare empatia: lotta per la propria libertà in una società corrotta e perbenista, in cui i politici si ergono a irreprensibili censori, ma nel privato si abbandonano ad ogni vizio, ma  soprattutto è  un uomo che soffre a causa del suo aspetto fisico, quindi insicuro ed estremamente simile ad ognuno di noi, perdutamente innamorato e smanioso di conquistare la dolce Rossana.
Un lavoro teatrale solido, denso di contenuti e ricco di valore emozionale, capace di entusiasmare, far divertire e far commuovere il pubblico.
Al Teatro Carcano, , con la regia di Carlo Sciaccaluga e Matteo Alfonso. Con Antonio Zavatteri, Filippo Dini Silvia Biancalana e Roberto Serpi. Dal 15 al 26 ottobre





Massimiliano Finazzer Flory futurista a New YorkFara’ Giorno al Teatro Parenti