• MW SUGGESTIONS •

Dedar: tra antichi sapori e nuovi cenni di stile.

Data pubblicazione : 14/04/2014     
Autore : Silvia De Bernardi


Tessuti d’arredo che reinterpretano i classici della sartoria maschile, un’eleganza sobria, capace di personalizzare l’ambiente con la cura del dettaglio e i preziosismi di giochi estetici sottili.
DEDAR,  un grande brand, l´evoluzione di un gusto per l´arredo che si fida della tradizione,  rinnovata da  un vento di contemporaneità rigorosa ma leggera.
La materia si fa protagonista, una capacità espressiva giocata sia sulle trame che sulle stampe rilancia il piacere di arredare con pezzi scolpiti come morbide armature, brillanti o opache, rese irregolari e tridimensionali da sottili intrecci metallici.
Principe di Galles,panama,tweed, rombi e grisaglie, filati doppi, ritorti e intrecciati con nastri in tessuto ad esaltarne la corposità.
Come parole scelte con cura in una poesia, colori puliti e nuovi accendono l´immaginazione e scrivono pagine di grande design.
Dal 2011 è in corso una partnership con Hermes,colosso del lusso francese,ambasciatore di stile sine tempore che,con Dedar, condivide vocazione e fedeltà all´heritage stilistico e culturale che da sempre Le contraddistingue. È con Hermes che Dedar recupera la carta da parati, complemento d´arredo che trasuda un elisir d´antan, reinterpretato in codici e cromatismi contemporanei che "calzano a pennello" anche ambienti più moderni in contesti urbani.
Di forte impatto anche l´attesissima collezione outdoor: arancio, giallo limone, verde bosco, azzurro acquamarina,neri e blu oltremare i colori, realizzati in polipropilene tinto in massa, per garantire le migliori performances e la massima resistenza alla luce, alle muffe ed agli agenti atmosferici. Ogni pezzo è lavabile, durevole e di facile manutenzione.





Tutte le forme dell'arte al Teatro Libero per il Fuori SalonePortami in un posto carino al Teatro Libero