• MW SUGGESTIONS •

UN'ESTATE DA FESTIVAL: MARZAMEMI E IL CINEMA DI FRONTIERA

Data pubblicazione : 21/07/2017     
Autore : Antonio Sarti


"…un Cinema di Frontiera inteso non come cinema di periferia o marginale, cascame di un cinema dominante, centripeto; bensì un cinema che si interroga, che guarda all’altro da sé, aperto al nuovo. Un cinema che sia punta avanzata verso l’esterno, avamposto e non retroguardia. Cinema di frontiera inteso nel suo valore simbolico, oltre che geografico nell’accezione più ampia del termine". (Nello Correale, regista)

È con questa dichiarazione di poetica firmata dalla penna dell’organizzatore che oggi vogliamo introdurvi nel mondo di Marzamemi e del cinema indipendente, di cui questo lembo di terra tra Siracusa e Ragusa è degno portabandiera e orgoglioso sostenitore.

In un momento storico di grandi contrasti e di focus politico incentrato sul tema dell’immigrazione, fa sempre piacere trovare voci fuori dal coro che, nel loro piccolo, provano a vedere le cose da un punto di vista insolito e disinteressato: la diciassettesima edizione del Festival del cinema di frontiera a Marzamemi, incantevole borgo di pescatori nel cuore pulsante della Sicilia, è una testimonianza importante della volontà di guardare oltre la siepe dell’apparenza per scorgere senza più nebbia il vero significato della parola “confine” e quanto spesso abusata sia rispetto al suo senso più naturale.

Internazionalità e indipendenza sono le due parole chiave attorno a cui si snoda il festival nella sua versione 2017, caratteristiche che rappresentano da sempre la tradizione di questa manifestazione, con l’obiettivo di regalare emozioni e possibilmente scoprire nuovi talenti nascosti nelle infinite pieghe della cinematografia. Ma anche di portare in Sicilia un turismo consapevole e interessato alla cultura che possa dare respiro a chi in questo territorio crede e investe, rendendo giustizia a una parte d’Italia tra le più belle e ricche di magia.

Articolandosi tra il borgo marinaro di Marzamemi e la città di Pachino, il festival prenderà il via Lunedì 24 luglio e accompagnerà gli appassionati fino a Domenica 30. Proprio Pachino sarà al centro dei riflettori, grazie alle sue celebri bellezze naturalistiche e non solo: l’appuntamento più ghiotto è quello con “L’isola del gusto”, un evento curato da Comuni Amici, una rete amministrativa di cui il Comune di Pachino è parte. Sarà una kermesse gastronomica che contemporaneamente al festival vero e proprio permetterà ai numerosi turisti di approfondire la conoscenza della bontà locali, con serate tematiche e show cooking tenuti da grandi nomi della cucina.

Per il programma dettagliato delle proiezioni (tra film in concorso, cortometraggi e rassegne speciali c’è solo l’imbarazzo della scelta) vi rimandiamo al sito ufficiale www.cinefrontiera.it.





LIBRI D'ESTATE vol. 3: FORTI LETTORIUN'ESTATE DA FESTIVAL: PIETRASANTA IN CONCERTO