• MW SUGGESTIONS •

Settanta volte Cannes, si alza oggi il sipario sul festival del cinema

Data pubblicazione : 17/05/2017     
Autore : Antonio Sarti


Settant’anni ma portati con eleganza e stile: un’età ragguardevole e un compleanno di quelli da segnare nell’album dei ricordi per il Festival del cinema di Cannes, probabilmente la manifestazione cinematografica europea di maggior richiamo e da sempre considerata la più prestigiosa passerella per registi e attori del vecchio continente: non è un caso che a Cannes70 gli onori di casa siano curati dalla bellezza mozzafiato di Monica Bellucci, che da sempre sponsorizza la sua seconda patria.

Cosa aspettarsi da questo festival? Da oggi, Mercoledi 17 maggio, la Croisette della città simbolo dell’esclusiva Costa Azzurra si riempirà di personalità del mondo del cinema, fotografi da tutto il mondo e semplici curiosi e appassionati alla ricerca di uno scatto prestigioso e speranzosi di intravedere qualche personaggio noto: ce ne saranno molti in questa edizione a cifra tonda, dai nomi storici del lungometraggio a graditi ritorni di star forse un po’ scivolate nell’oblio. È il caso di Sofia Coppola, che dopo Il giardino delle vergini suicide si era smarrita per strada e, dopo la mezza delusione di Bling Ring, prova a ritagliarsi nuovamente un ruolo nel parterre de Roi dei cineasti: The beguiled (l’inganno) è il remake di un omonimo film del 1971, con il ruolo che fu di Clint Eastwood affidato, tra i prevedibili applausi del pubblico femminile, al tenebroso Colin Farrell.

Grande attesa invece per un grande nome della regia, Todd Haynes (alle cronache recentemente per Carol) che proverà ad aggiudicarsi la Palma d’oro per Wonderstruck, che unisce in simbiosi cinema e fumetto attraverso l’ispirazione a un graphic novel di Brian Selznick, premiato autore per ragazzi. Tra i possibili candidati a sorpresa alla vittoria finale vi consigliamo di tenere d’occhio due nomi tra quelli in concorso: Yorgos Lanthimos è senz’altro tra i registi emergenti e dopo l’ottimo risultato ottenuto con The Lobster al Sundance Film Festival è pronto per palcoscenici prestigiosi, a Cannes porterà in scena The killing of a sacred deer, con Colin Farrell di nuovo protagonista insieme, questa volta, a Nicole Kidman. Altro nome caldo è quello di Fatih Akin, che dopo il successo di Soul Kitchen torna con In the fade per provare a consacrarsi sulla passerella transalpina.

Chi sarà a decidere il vincitore? Una giuria come sempre ricca di grandi nomi e mostri sacri del cinema e dello spettacolo: tra gli altri anche il nostro Paolo Sorrentino, che sarà chiamato a indicare la sua personale “grande bellezza” tra i lungometraggi in concorso, insieme a personalità del calibro di Will Smith, Park Chan-Wook e al presidente della giuria Pedro Almodovar.

Capitolo Italia: nessun film tricolore in concorso quest’anno, ma attenzione alla categoria Un certain regard che propone due titoli nostrani: il promettente Fortunata firmato da Sergio Castellitto con Stefano Accorsi nel ruolo del protagonista, ma anche Dopo la guerra di Annarita Zambrano con Barbara Bobulova e Giuseppe Battiston.

Per questa edizione numero settanta Montenapoleoneweb non vi lascia soli e vi terrà a braccetto lungo il red carpet del festival: seguiremo insieme tutte le ultime notizie da Cannes attraverso una rubrica giornaliera, che vi permetterà con il minimo sforzo di essere sempre aggiornati sui momenti da non perdere, con alcune chicche speciali solo per voi ogni mattina!





IL XXX SALONE DEL LIBRO SCAVALCA I CONFINIISTANTANEE DAL FESTIVAL