• MW SUGGESTIONS •

ISTANTANEE DAL FESTIVAL 9

Data pubblicazione : 27/05/2017     
Autore : Antonio Sarti


Ultima giornata di proiezioni e di passerella sul red carpet, poi scenderà il “silenzio elettorale” che precede la serata conclusiva. Intanto alcuni premi sono già stati assegnati, quelli relativi alla “Settimana internazionale della critica”: a conquistare il riconoscimento principale aggiudicato a Makala di Emmanuel Gras, mentre Gabriel e a montaña porta a casa il trofeo per la rivelazione scelta da France4.
La vera attesa ora è per le due categorie ufficiali, “Un certain regard” in cui corrono i due italiani Fortunata e Dopo la guerra, e la selezione ufficiale; in entrambi i casi è difficile fare pronostici, l’impressione è quella che equilibrio e incertezza regneranno fino alla fine e che non ci sia un vincitore già scritto come accaduto in altre edizioni. Nonostante ciò proviamo a esporci e indicare un paio di titoli appetibili per la Palma: molto positive sono state le risposte su Wonderstruck di Todd Haynes, unico americano in concorso, mentre è difficile che The Beguiled di Sofia Coppola possa mettere d’accordo tutti i giurati. La vera sorpresa sarebbe la vittoria di Okja ma anche il successo di Nelyubov di Andrey Zvagintsev, due film molto anticonvenzionali e piaciuti alla critica. Ipotizziamo anche una seconda vittoria in tre anni per Yorgos Lanthimos, che con The Killing of a sacred deer potrebbe veramente fare il salto nell’olimpo dei grandi.
Non ci resta che attendere poco più di trentasei ore per scoprire come si chiuderà il festival dei settant’anni.

Pagelle di giornata
Up: l’arrivo in passerella della bellissima Diane Kruger, il meglio tenuto alla fine dagli organizzatori.
Down: il sipario che sta per calare sulla magia del festival di Cannes.





ISTANTANEE DAL FESTIVAL 8GUIDA AI PREMI DI CANNES 2017 PER SPETTATORI PIGRI