• MW SUGGESTIONS •

FIORE approda sugli schermi

Data pubblicazione : 27/05/2016     
Autore : Franca D.Scotti



Dopo l’anteprima mondiale svolta  a Cannes nell’ambito della 48a edizione della Quinzaine des Réalisateurs, arriva sugli schermi  Fiore, terzo lungometraggio del regista Claudio Giovannesi.
Sceneggiato insieme a Filippo Gravino e Antonella Lattanzi
L´amore innocente di due adolescenti sboccia dietro le sbarre
Con Daphne Scoccia, Josciua Algeri e con Valerio Mastandrea, il film è distribuito da Bim Distribuzione dal 25 maggio a Roma e Milano e nel resto d’Italia dall’1 giugno.

Carcere minorile. Daphne, detenuta per rapina, si innamora di Josh, anche lui giovane rapinatore.
In carcere i maschi e le femmine non si possono incontrare e l’amore è vietato: la relazione di Daphne e Josh vive solo di sguardi da una cella all’altra, brevi conversazioni attraverso le sbarre e lettere clandestine. Il carcere non è più solo privazione della libertà ma diventa anche mancanza d’amore.
FIORE è il racconto del desiderio d’amore di una ragazza adolescente e della forza di un sentimento che infrange ogni legge.
Bella storia, molto ben recitata, su due esistenze deprivate e sole.  Dafne non ha madre, il  padre è affettuoso, ma in difficoltà a sua volta per mille problemi.Dafne appare una  ribelle, ma desiderosa di affetto e sensibile, capace di solidarietà umana mai vissuta sulla propria pelle.
Josh, detenuto nell´ala maschile del riformatorio, le appare l´anima gemella, che ricambia la sua attrazione e le permette  di  essere ottimista, sperando di modificare il suo destino.

Bravissimo il regista  Claudio Giovannesi, attento  alle minime  espressioni dei suoi protagonisti, bravissima  Daphne Scoccia, pienamente aderente al personaggio.





Marco Rettani: “Non lasciarmi mai sola”PUNK IN BRITAIN