• MW SUGGESTIONS •

Beppe Fiorello porta Modugno al Teatro Manzoni

Data pubblicazione : 10/11/2014     
Autore : Silvia De Bernardi


Salgo a bordo del deltaplano delle canzoni di Domenico Modugno e sorvolo la mia infanzia, la Sicilia e l’Italia di quegli anni, le facce, le persone, vicende buffe, altre dolorose, altre nostalgiche ed altre ancora che potranno sembrare romanzate…”.
Cosi dice Beppe Fiorello, attore versatile capace di portare sul palco il piacere stesso della parola, sia essa cantata o raccontata, e di esaltare il valore della comunicazione col pubblico.
Attraverso le note di amatissime canzoni  saprà presentare se stesso, la timidezza vissuta da bambino, il suo rapporto col padre e trascinare lo spettatore in un dolce gioco di specchi emotivi, ricco di calore umano e simpatia. Affetti e sensazioni riconosciute da tutti troveranno un libero flusso dal palco alla platea, e il calore di un tempo passato tornerà a scaldare i cuori tra divertimento, risate, canzoni e momenti di commozione.
“Penso che un sogno così”, con Beppe Fiorello, musiche dal vivo di Daniele Bonaviri e Fabrizio Palma, di Beppe Fiorello e Vittorio Moroni, per la regia di Giampiero Solari, al Teatro Manzoni, dal 13 al 30 novembre.





Sublimi voci di dentro di Tony Servillo''Aspettando Godot'' al Teatro Carcano