• MW SUGGESTIONS •

LE POLAROIDS DI VANESSA BEECROFT

Data pubblicazione : 25/11/2016     
Autore : Bruna Meloni


Un buon consiglio per questo week end, ma solo per questo poiche´ la mostra che vi proponiamo oggi terminera´ martedi prossimo.
All’interno del palinsesto del Photo Vogue Festival, festival internazionale dedicato alla fotografia di moda che si sta svolgendo in questi giorni in città, Palazzo Reale ospita la mostra “Vanessa Beecroft Polaroids 1993.2016” presso le sale dell’Appartamento del Principe dal 24 al 29 novembre.

Ci dice l´Assessore alla Cultura Filippo Del Corno: “Palazzo Reale diventa in questa circostanza, uno degli scenari in cui la fotografia e l´arte si incontrano, grazie alla presenza di un´artista come la Beecroft con l´esplorazione di linguaggi creativi e con la ricerca sul tema dell´identita´ femminile”.

L´artista di bodyart Vanessa Beecroft che attualmente vive a lavora a Los Angeles, e´ famosa per l´approccio non convenzionale alla creazione delle immagini. Il suo lavoro, esposto a livello internazionale sin dal 1993, è spesso testimonianza provocatoria e critica sociale. La performance costituisce la scelta espressiva della Beecroft sin dagli esordi: profondamente radicata nella cultura classica, l’artista crea dei tableaux vivants spesso ispirati alla pittura e alla scultura del passato. Nel suo lavoro di ricerca sull’identità femminile, Vanessa Beecroft focalizza la sua attenzione sui temi dello sguardo, del desiderio e dell’alienazione, indagando la questione del corpo delle donne attraverso le sue sofisticate performance, il disegno, la fotografia, il video e la scultura.

Dice ancora Del Corno: ”Un´attenzione specifica dedicata al punto di vista delle donne e della loro rappresentazione e visione della realta´ attraverso lo sguardo fotografico e´ un aspetto importante di questa prima edizione del festival organizzato da Vogue e la mostra di Palazzo Reale e´ un importante tassello di questa riflessione”.

A Palazzo Reale ad ingresso gratuito fino al 29 novembre





LO STUPORE E LA LUCEFINCHE´ GIUDICE NON CI SEPARI: INTERVISTA AGLI ATTORI