• MW SUGGESTIONS •

La "canzone della terra lontana" di Joel Andrianomearisoa

Data pubblicazione : 03/02/2017     
Autore : Bruna Meloni



La mostra che vi proponiamo oggi e' una interessante novita' alla Primo Marella Gallery; “Chanson de ma terre lontaine” di Joël Andrianomearisoa. Interessante perche' ci da l'opportunita' di conoscere uno dei più' intriganti pittori contemporanei africani - e' nato in Madagascar - con una solo-exhibition creata appositamente per questa mostra e ispirata dal film ” India Song” di Marguerite Duras del '75.

Il lavoro di Andrianomearisoa e' un mix di forze che si oppongono e di sentimenti ambivalenti di affermazione e negazione attraverso i quali esprime una sensazione di fragilita'. L'artista , che normalmente non definisce la finalita' delle sue installazioni, ama coinvolgere lo spettatore in luoghi sorprendenti e inaspettati. Reinterpreta e rinnova continuamente i suoi lavori sperimentano ogni possibilita' di
creare nuovi linguaggi. La monocromia viene continuamente “sfidata” perche' ““this is when artwork makes sense”dichiara Andrianomearisoa.

In “Chanson de ma terre lontaine” ritroviamo tutte le sue caratteristiche principali. Il progetto e' una riflessione sentimentale sulla distanza geografica dalla sua isola che provoca un desiderio intenso. Circondata da questa aurea di malinconia, la mostra propone una serie di opere di varie dimensioni e materiali. Esse creano un sentiero preciso dal nero al bianco e rosso – combinati fra loro in modo diverso – per rasppresentare le emozioni più' profonde che scaturiscono da “India Song”.

La mostra e' suddivisa in tre parti: “Forgotten name/Forgotten Love”, “Chanson de ma terre lontaine” e “All and nothing” . Tre momenti che che rappresentano lo sforzo di Andrianomearisoa di portare avanti il suo personale “ritorno al passato, l'azione del presente e l'abbozzo del futuro”.

Dal 10 febbraio al 24 marzo alla Primo Marella Gallery Viale Stelvio 66





LA LA LAND, IL MUSICAL FUNZIONA ANCORA E PROVA A FAR SALTARE IL BANCOLEONARDO MANERA: IL LATO COMICO DELL'ATTUALITA'