• MW SUGGESTIONS •

Da vicino. "In ascolto dell'inudibile risuono dell'opera"

Data pubblicazione : 16/12/2016     
Autore : Bruna Meloni


Piccole per misura, ma non certo per qualita' e pregio. Cosi sono le opere che ci propone in una originale mostra la Galleria A Arte Invernizzi. La rassegna dal titolo Da vicino. “In ascolto dell’inudibile risuono dell’opera” a cura di Francesca Pola presenta esclusivamente opere di piccolo formato. Lavori che, proprio per questa loro specificita', possono essere osservati e compresi attraverso una percezione ravvicinata.


In verita' non e' la prima mostra con queste caratteristiche; esistono illustri precedenti. Dalla Boîte-en-valise di Marcel Duchamp, ai Microsalon parigini di Iris Clert, alle proposte itineranti di sculture da viaggio e arte moltiplicata di Bruno Munari e Daniel Spoerri. Ma, a differenza di queste appena citate, la mostra di cui vi raccontiamo oggi non pone l’accento sugli aspetti “portatili” delle opere ma piuttosto viene qui messa in evidenza l’intimità della relazione che si viene a creare tra osservatore e singolo lavoro e la necessità di soffermarsi con attenzione su ogni opera per comprenderne i meccanismi creativi, dando luogo a una sorta di immedesimazione per empatia tra osservatore e oggetto.


Ed ecco davanti a noi opere - rigorosamente di piccolo formato - dei più' importanti artisti contemporanei. Da Rodolfo Arico' a Carlo Ciussi, a Dadamaino e ancora Francois Morellet, L i s l e y Foxcorft, John McCracken e altri per un totale di 18 artisti rappresentati. Sara' interessante ammirarli tutti insieme e, naturalmente, molto da vicino. 

Alla Galleria A Arte Invernizzi dal 14 dicembre al 6 febbraio.





IL CARAVAGGIO DI SGARBIFEDERICO BUFFA E LE OLIMPIADI AL TEATRO MENOTTI