• MW SUGGESTIONS •

ART WEEK E MIART INVADONO MILANO

Data pubblicazione : 09/04/2018     
Autore : Alice Civai



Inizia oggi la Milano Art Week, un’intera settimana dedicata all’arte e la cultura contemporanea che terminerà in grande stile con la fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea di Milano: dal 13 al 15 aprile il padiglione 3 di Fieramilanocity ospiterà infatti la ventitreesima edizione di MiArt.

I numeri di MiArt 2018 dimostrano la volontà di costante crescita dell’evento: saranno in tutto 186 le gallerie presenti in fiera, provenienti da 19 paesi diversi, divise in sei sezioni, alle quali saranno assegnati sette diversi premi per un totale di 100.000 euro, mentre saranno sessanta i curatori e direttori di tutto il mondo che interverranno nel programma di talk e oltre 150 gli eventi, le inaugurazioni, le performance dell’intera Art Week milanese.

Quello che si creerà con questo ricco palinsesto sarà un intenso dialogo tra arte moderna, arte contemporanea e design da collezione, con un ampia offerta cronologica che spazia dagli inizi del XX secolo fino ai giorni nostri, e che rende MiArt la fiera d’arte più importante d’Italia.

Alessandro Rabottini, direttore Artistico di MiArt, ha affermato che “Sarà un’edizione di consolidamento, frutto di un lavoro non solo di mesi, ma di anni interi”, un lavoro intenso che ben si accorda con la volontà di affermazione come polo di riferimento per la cultura nazionale e internazionale della città di Milano.

Milano ricoprirà infatti un ruolo da vera protagonista: molte le gallerie cittadine presenti in fiera (A Arte Invernizzi, 10 A.M. Art, Cardi, Dep Art, MAAB, Grossetti Arte, Studio Guastalla, Poggialli, Tornabuoni, ProjectB, Lorenzelli Arte, Galleria Fumagalli, Raffaella Cortese, Loom Gallery, e molte altre) oltre ad un programma espositivo di altissimo livello che occupa le sedi di diverse istituzioni cittadine, da Giosetta Fioroni al Museo del Novecento a Sol LeWitt alla Fondazione Carriero, da Frida Kahlo al MUDEC a Torbjørn Rødland alla Fondazione Prada Osservatorio, da Teresa Margolles al PAC a Matt Mullican ed Eva Kot’átková presso Pirelli HangarBicocca, e diversi altri ancora.

Un’imperdibile occasione per conoscere i nuovi linguaggi artistici che raccontano la contemporaneità.

Per ogni informazione: www.miart.it





IL MONDO FIABESCO DI GIOSETTA FIORONICANNESERIES, IL PRIMO FESTIVAL DI CANNES DEDICATO ALLE SERIE TV