• MW SUGGESTIONS •

La salute comincia dalla buccia

Data pubblicazione : 19/10/2017     
Autore : Manuela Caramella



Vendemmia e resveratrolo; una parola conosciutissima, l'altra molto meno.
In realtà sono strettamente legate; i grappoli d'uva infatti , protagonisti della prima,sono anche i maggiori fornitori in natura del secondo.
Questa sostanza ,dalle spiccate qualità antifungine,si trova soprattutto nella buccia dell'uva e nel vino, in particolare in quello rosso. Gli effetti benefici e cardioprotettivi di quella che è la bevanda simbolo della dieta mediterranea sono da ascrivere proprio al resveratrolo.

Non tutti i vini però sono uguali; quelli coltivati con un uso minimo di pesticidi ed anticrittogamici ne contengono una quantità sicuramente superiore e la permanenza più o meno prolungata delle bucce nel liquido ne aumenta la concentrazione.

L'attività protettiva sulle malattie vascolari è ampiamente dimostrata ma anche quella antiossidante è sicuramente da considerare importante; unica perplessità...come e quanto resveratrolo assumere ?

Va detto innanzitutto che se dovessimo scegliere il vino come unica fonte di provenienza il primo risultato , visto le concentrazioni minime necessarie per una assunzione efficace (stabilite dai vari studi),sarebbe una pronta iscrizione agli Alcoolisti Anonimi.
Occorrerebbero infatti parecchi litri di vino al giorno con i risultati che si possono facilmente intuire.Meglio quindi ricorrere ad integratori, da assumere lontano da pasti ricchi di grassi( l'ideale sarebbe a digiuno) e con dosaggi che variano ,nel caso del principio da solo , tra i 200 e i 400 mg al giorno.
Qualora si decidesse di ricorrere ad un mix antiossidante polivalente i dosaggi potrebbero essere inferiori ma comunque mai al di sotto di alcune decine di milligrammi.
In commercio si trovano anche prodotti che ne dichiarano 25 mg per dose giornaliera ; un consiglio...evitateli...siamo nel puro richiamo commerciale.

E se volessimo un effetto ossidante soprattutto per la nostra pelle? Obbligatorio ricorrere ai cosmetici che agiscono direttamente sul derma; poiché il corpo umano è programmato per ricercare un equilibrio i primi a beneficiarne sarebbero gli organi vitali,a discapito della pelle,fanalino di coda.
Con un prodotto giustamente stabilizzato ed adeguatamente concentrato potremo combattere macchie, rughe e perdita di tonicità.La pelle ci ringrazierà diventando liscia, compatta , in una parola più giovane.

Pronunciare la frase " Alla salute" alzando un calice di vino diventerà così molto più di un semplice augurio...





IN PRIMA MONDIALE A MILANO DEBUTTA LA PRIMA FRAGRANZA AL "VELENO"Una cosa è fare le sopracciglia, un'altra è usare il maquillage giusto su di loro