• MW SUGGESTIONS •

Dalla Ville Lumière tendenze trucco e parrucco

Data pubblicazione : 13/09/2013     
Autore : Paola Luchetti


L’Haute Couture Parigina è un’esibizione di esclusività. Estro ed eleganza si fondono per dar vita a sogni ad occhi aperti, a veri e propri capolavori creativi. Insieme ai capolavori dell’alta moda, per cercare di essere ancora più belle, ispiriamoci ad una tendenza che si è imposta in passerella: lo sguardo multicolore e ipnotico, un incarnato glowy, labbra glossy e sguardo intenso che mixa uno smokey eye dai dettagli fluorescenti. Saremo tutte pazze per questo trucco neofuturista che mescola l’originalità dei colori accesi al classico smokey eye.Per quanto riguarda gli hair trend, si va dalle appariscenti acconciature commemorative, alle trico sculture punk, passando per la classica coda di cavallo o il carré.Ammiriamo da vicino il viso delle modelle di quattro dei più importanti stilisti che hanno solcato le passerelle di Parigi.
CHANEL: Trucco di Peter Philips. Blush copiosamente distribuito sulla parte alta degli zigomi, quasi ad avvolgere gli occhi. Smokey eye blu, sopracciglia folte, scure e ben definite, Rossetto color camelia perlato. Acconciatura da sera con ciuffo rivoltato d’ispirazione rockability e coda di cavallo, ornata con piume nere molto gotiche create con del tulle. Tocco di eleganza: i gioielli tra i capelli che seguono la linea dell’acconciatura.

VERSACE: Make up Artist Pat McGrath. Donatella è così ossessionata dal verde neon metallizzato, da averlo voluto utilizzare oltre che per le calzature e gli abiti, anche per il trucco. Incarnato completamente mat, ma naturale, come la bocca. Sulle guance lievi pennellate tipo squaw. Sguardo perfetto con occhi in evidenza. Smokey eyes con dettagli verde acido e folte ciglia evidenziate da un mascara super. Capelli raccolti in una coda stretta legata da una ciocca.

GIORGIO ARMANI PRIVE’: Make up Artist Linda Cantello. Bocche in primo piano con rossetto rossoscarlatto, ombretto sugli occhi con motivi dark geometrici. Giorgio Armani Privè, per esorcizzare la paura dei serpenti, crea una scultura futuristica tipo cappellino, disegnata da Philip Treacy, da cui scivolano fuori ciocche disordinate che celano in parte anche il viso e il bel make up delicato.

Ospite tanto atteso della settimana dell´Alta Moda Romana, l´Enfant terrible, JEAN PAUL GAUTIER. Occhi alla gatto per la Sua Parisienne, con ombretto dark, omaggiando Madonna, ma anche il grande cinema degli anni ´60. Per l´ hair styling sceglie crocchie affusolate dai volumi audaci, incorniciate ad arte da cappellini scultorei tratti dal repertorio circense , en pendant con gli iconici tratti di eyeliner sulle palpebre.







Come azzerare le rughe col ghiaccioSfilata Ralph Lauren: ecco le tendenze Beauty