• MW SUGGESTIONS •

CHI AVRA' REINVENTATO L'ARTE DI GIOCARE CON LA LUCE?

Data pubblicazione : 20/11/2017     
Autore : Paola Luchetti



La pelle è una tela come qualsiasi altra. Un supporto vuoto che si può illuminare, scolpire, colorare.
Stiamo parlando di sua maestà IL FONDOTINTA.
Il fondotinta, così come lo conosciamo noi oggi, ha in realtà una storia antica che risale agli inizi del XX secolo. Fu proprio nel 1906 che fu lanciata la prima polvere per viso color carne, il primo passo verso il fondotinta moderno; fino a quel momento esistevano infatti solo polveri per il viso bianche. La formula a base di oli, permetteva di aderire meglio alla pelle e di mantenere così il suo effetto uniformante e levigante più a lungo.
Con il passare del tempo, le esigenze delle donne mutarono in conseguenza dei cambiamenti del loro stile di vita e, negli anni ’60, quando la forza lavoro inizia a essere composta anche da donne, queste manifestano la necessità di prodotti veloci da stendere e semplici da applicare.
Negli anni ’70 una nuova esigenza fa capolino: non più solo un prodotto pratico e veloce, al fondotinta si richiede anche una lunga tenuta in quanto il tempo che le donne passano fuori casa, per lavoro e svago, aumenta sempre più e il loro make up deve reggere questi nuovi ritmi.
Arriviamo poi agli anni ’80, quando la qualità e la capacità di assicurare un risultato impeccabile, come appena ottenuto, si rivelano i nuovi must. Individuando nel sebo la principale causa per cui il fondotinta “non tiene”, questa volta viene progettato un prodotto seboassorbente, in grado di liberare una volta per tutte le donne da problemi di lucidità e trucco che sbiadisce.
Da quel momento in avanti i fondotinta hanno continuato ad evolversi insieme allo stile di vita delle donne e i costanti progressi scientifici e tecnologici hanno permesso di proseguire questo affascinante percorso storico della bellezza, tuttora in costante progresso.

Oggi sia il maquillage che l’arte si ritrovano nella maestria del pennello, della luce, dei pigmenti e del colore. E’ proprio la Maison Sisley che, per sublimare una tela bianca utilizzando al meglio il colore e la luce, ha pensato di presentare una novità assoluta:  Sisleÿa Le Teint.

             

Così, con un tocco di pennello l’incarnato si rivela luminoso, uniforme, radioso: la pelle è levigata e rimpolpata. La bellezza del viso viene rivelata, il tempo è come cancellato. E, come una tela monocromatica, questa bellezza è autosufficiente: un incarnato perfetto non ha bisogno di essere troppo carico. Inoltre, la tecnologia « Sisley Color Expert » di Sisleÿa Le Teint garantisce una lunga durata e un’uniformità per tutto il giorno. Nel cuore della formula soin, e al di là di un effetto giovinezza immediato e visibile, gli estratti di Mimosa di Costantinopoli, Clorella e Vite Rossa aiutano a contrastare, giorno dopo giorno, i segni dell’età. Il sogno di un incarnato perfetto diventa finalmente realtà.

Sarete curiosi  di conoscerne i benefici…
Sisleÿa Le Teint è il fondotinta fluido anti-età assolutamente completo. Immediatamente e per tutta la giornata, offre un maquillage dall'effetto ringiovanente che dura minimo 8 ore. L'incarnato è splendente, la pelle è levigata. I segni di stanchezza sono attenuati. In 4 settimane, il viso ritrova la morbidezza e la compattezza di una pelle più giovane. Le rughe sono ridotte. La pelle è idratata, rimpolpata e più densa.
Per risultati spettacolari, giorno dopo giorno, ecco come applicarlo: erogare il fondotinta sul dorso della mano, in piccole quantità con le dita o con il pennello su fronte, naso, zigomi e mento, quindi stendere dal centro del viso verso l'esterno sfumando fino al collo. Picchiettare con le mani su tutto il viso per consentire al fondotinta di fondersi con la pelle.





I piccoli piaceri dell´Inverno.LO STRESS E' UN GRANDE NEMICO PER LA NOSTRA PELLE