• MW SUGGESTIONS •

AMO IL SOLE, MA COME MI PROTEGGO?

Data pubblicazione : 19/04/2017     
Autore : Paola Luchetti


Se in passato la pelle chiara era segno di una condizione sociale elevata - in contrapposizione a quella più scura, caratteristica di una vita di lavoro duro nei campi - oggi, la pelle abbronzata è sinonimo di salute, gioventù e bellezza, ed evoca immagini di vacanza, rilassamento e benessere.
Nel contempo, grazie al diffondersi di informative sui possibili danni causati dall'esposizione al sole, le persone sono sempre più consapevoli dell'importanza che i prodotti solari assumono nel proteggere la cute dai danni indotti dagli ultravioletti, e nel favorire un'abbronzatura graduale e duratura, preservando così la salute della propria pelle.

Una protezione solare adeguata sarà quindi in grado di prevenire gli effetti nocivi dei raggi solari sulla pelle. A parte i rischi connessi al calore, l’azione del sole rappresenta un pericolo per scottature ed eritemi, ma anche l’insorgenza prematura di rughe e segni di invecchiamento cutaneo.

I dermatologi raccomandano di utilizzare un fattore di protezione solare non inferiore a 15 e, generalmente, un fattore di protezione pari a 30 è considerato l'indice più adatto alle persone che svolgono attività all'esterno per lunghi periodi di tempo. Indicativamente una crema solare con SPF 30 assorbe circa il 97% dei raggi UVB, mentre il fattore di protezione solare 15 ne assorbe circa il 93%. Un indice elevato indica una migliore protezione contro le scottature provocate dai raggi UVB (maggiore è il SPF, maggiore è la protezione dall'azione del sole).
Una protezione "molto alta" è indicata per prevenire i danni cutanei alle persone con la carnagione molto chiara o per coloro che svolgono attività invernali ad elevate altitudini. 
Per quanto riguarda la protezione contro gli UVA, non esiste ancora un sistema di rating vero e proprio, ma sono stati implementati i criteri di conformità relativi ai prodotti "ad ampio spettro", cioè i filtri solari che proteggono la pelle contemporaneamente dai raggi UVA e UVB. Secondo le ultime raccomandazioni della Commissione Europea, un solare deve contenere sostanze (filtri e schermi) che permettano un buon rapporto di protezione UVB/UVA, dove la protezione UVA dovrebbe corrispondere ad 1/3 della protezione UVB dichiarata.

LA ROCHE POSAY ci viene incontro con MY UV PATCH , il primo UV patch interattivo che educa le persone ad esporsi correttamente al sole. Una vera e propria rivoluzione in cui la tecnologia è al servizio della protezione cutanea attraverso un patch adesivo trasparente che aderisce perfettamente all’area di pelle da monitorare mediante l’app “My Uv Patch”, scaricabile gratuitamente su App Store e Google Play. Nelle farmacie sono già disponibili le SPECIAL EDITION dei SOLARI VISO ANTHELIOS con MY UV PATCH.

Un ulteriore passo avanti lo compie VICHY tenendo conto dell’impatto dell’ambiente nel quale ci troviamo durante l’esposizione al sole e propone protezioni solari che considerano l’impatto sulla pelle di aggressori quali l’ACQUA, per il contenuto di sale o cloro, o la SABBIA. Ecco quindi l’alta protezione anche sulla pelle bagnata con IDEAL SOLEIL GEL LATTE ULTRA FONDENTE SPF 30 o 50 e la protezione a prova di spiaggia con IDEAL SOLEIL LATTE FLUIDO ANTI-SABBIA SPF 30 e 50.

SKINCEUTICALS propone una novità con MINERAL MATTE UV DEFENCE SPF 30, formula arricchita in biossido di titanio, che promette di assorbire il grasso in eccesso opacizzando la pelle a lungo. Durante l’esposizione al sole, infatti, l’aumento dei livelli di sebo dovuta al calore, può rendere più visibili i pori e rendere ancora più lucida la pelle del viso. Questa mousse leggerissima, asciugandosi, diventa come polvere sulla pelle, regalandoci un aspetto “pelle vellutata” anche in condizioni di umidità e calore elevati.

Abbiamo parlato di protezione per viso e corpo, ma ai capelli chi ci pensa? A dosi ragionevoli, il sole conferisce alla nostra chioma riflessi unici e luminosi. Ma attenzione a non esagerare! Gli effetti congiunti di sole, bagni ripetuti, sale, cloro e sabbia alterano il film idrolipidico protettivo del capello. Per esporre a lungo i capelli al sole in tutta sicurezza RENÉ FURTERER propone nella sua linea SOLAIRE, OLIO SOLARE PROTETTIVO EFFETTO NATURALE ALL’OLIO DI SESAMO, un trattamento protettivo waterproof, alta protezione KPF90, che protegge il 90% della cheratina del capello.





DOVE TI PORTERANNO I TUOI CAPELLI?Aprile...Dolce dormire?