fbpx

“Unexpected Pucci”: in arrivo il libro che racconta la storia della maison

Sarà in vendita dal 24 settembre, edito da Rizzoli New York, il libro Unexpected Pucci. Interiors: furniture, ceramics and art pieces. Ediz. illustrata (90 euro, 224 pagine) un volume che racconta il mondo di Emilio Pucci, oltre la moda. Il volume è stato curato da Laudomia Pucci. La pubblicazione svela tutti i più importanti progetti da interior design a progetti artistici firmati Pucci ieri e oggi. Il tutto in un viaggio tra arte, arredamento e lifestyle. La presentazione è avvenuta Firenze, sede della maiosn, lo scorso giugno, durante Pitti Immagine Uomo, presso Palazzo Pucci, via dei Pucci 6.

Riga dopo riga, pagina dopo pagina, affiorano tutti i progetti della griffe, dalla fondazione ai giorni nostri. Firma l’introduzione la giornalista Suzy Menkes, editor di Vogue International. Il testo è di Angelo Flaccavento e Piero Lissoni.

L’ultima sezione del libro è dedicata alle collaborazioni e partnership realizzate con i marchi di design

Il volume descrive il viaggio creativo della maison, partito dai colori mediterranei e dal concetto di foulard, alla scoperta degli elementi nati da collaborazioni e partnership con i marchi protagonisti del design internazionale.

Spazio è dedicato anche a i tappeti, inizialmente presentati al Museo di Arti Decorative di Buenos Aires nel 1970, oggi disponibili made-to-order presso l’Emilio Pucci Heritage Hub, con stampe provenienti esclusivamente dall’archivio Pucci, come i motivi Ovali, Occhi, Giardino, Lamborghini, Menelik e Hawaii. Attenzione è dedicata anche alle porcellane, capolavori realizzati in collaborazione con Rosenthal, che propongono le fantasie iconiche della maison.

L’ultima sezione del libro è dedicata alle collaborazioni e partnership realizzate con i marchi di design. Per Bisazza, Emilio Pucci ha reinterpretato mosaici splendidi divenuti motivi artistici fatti a mano che decorano case e piscine.

Con Cappellini, la maison ha realizzato pezzi d’arredamento e oggetti decorativi come la poltrona Rive Droite disegnata nel 2001 insieme al designer Patrick Norguet e riproposta in diverse nuance, e le sedute provenienti dalla collezione Poolside, progettate da Piero Lissoni.

E ancora, con Kartell, nel 2014 la griffe fiorentina ha lanciato l’iconica sedia Madame disegnata da Philippe Starck.

Nel 2016 le fantasie del progetto di Pucci Cities of The World hanno impreziosito le tazze progettate da Matteo Thun nel 1991 per Illy. “Con questo libro, vogliamo raccontare la versatilità e tutto l’universo del nostro brand, descrivendo, per mezzo di parole e immagini, il mondo lifestyle legato a Pucci che non tutti conoscono» ha detto Laudomia Pucci, vicepresidente e image director di Emilio Pucci e curatrice del libro.

Pucci è entrato nella galassia Lvmh nel 2002.

Negli anni la griffe ha conquistato clienti come Lauren Bacall, Gina Lollobrigida, Jackie Kennedy, Ann-Margret ed Elizabeth Taylor.

Foto: Emilio Pucci Facebook

Redazione Montenapoleoneweb

Montenapoleone Web è un progetto editoriale digitale che ha l’obiettivo di diventare un punto di riferimento autorevole nel campo del fashion, del design e del life-style. E’ la voce ufficiale di quello che accade nel quadrilatero della moda più famoso al mondo e in generale in tutta Milano. Infine è anche un luogo di interazione per chi è appassionato dei nuovi trend e vuole confrontarsi con i protagonisti di questo settore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.