fbpx

MonteNapoleone District si trasforma nel “Quadrilatero del design”, Miani: “Iniziative ad hoc per il design conteporaneo”

Tappa ormai consolidata del fuori salone milanese, MonteNapoleone District si trasforma nel “Quadrilatero del design” e rende protagoniste le boutique dei più prestigiosi Global Luxury Brand  nell’evento  più  atteso  dell’anno,  non  solo  per  l’atmosfera  elettrizzante  di  respiro internazionale,  ma  anche  in  termini  di  fatturato.

Una  mostra  fotografica  open  air  lungo  via MonteNapoleone celebra Milano, una città ha sempre puntato al proprio miglioramento, attraverso le sue architetture iconiche. Una tappa ormai consolidata del Fuorisalone milanese è il MonteNapoleone District. Dal 9 al 14 aprile, in occasione della Milano Design Week le vie MonteNapoleone, Verri, Sant’Andrea, Santo Spirito, Gesù, Borgospesso e Bagutta ospitano la “MonteNapoleone Design Experience 2019” e il Quadrilatero della moda, luogo per eccellenza in cui creatività, tradizione e innovazione si fondono, diventa il “Quadrilatero del  design”.

Qui si celebra il connubio tra moda­-design,  due pilastri del Made in Italy, rendendo protagoniste le boutique dei più prestigiosi Global Luxury Brand internazionali dell’evento più atteso dell’anno.

Alla Milano Design Week 2019, MonteNapoleone District celebra la Milano della ricostruzione dopo il secondo conflitto mondiale con una mostra fotografica a cura di Alessandro Cocchieri dal titolo “MILAN l’è on gran MILAN” (Milano dalla ricostruzione al boom economico).

Lungo via MonteNapoleone venti fotografie dell’artista e fotografo Maurizio Montagna raccontano la sfida della ricostruzione vinta da Milano  che  l’ha  portata  negli  “anni  del  grande  boom  economico” ad essere una grande metropoli internazionale. Il percorso della mostra propone in senso cronologico le architetture iconiche – firmate tra gli altri da Luigi Moretti, Luigi Caccia Dominioni, Giovanni Muzio, Lorenzo Muzio, Pietro Lingeri, Arturo Dannuso, Piero Portaluppi, Gio Ponti, Mario Bacciocchi, Vico Magistretti, studio BBPR, Tito Bassanesi Varisco, Luigi Mattioni, Ermenegildo Soncini ­ che segnarono il periodo che va dal dopoguerra agli anni Sessanta; la Milano dei nuovi piani urbanistici, dell’espansione e della crescita residenziale; la Milano che definisce il proprio skyline puntando alle grandi altezze. Una città, piegata dal secondo conflitto mondiale, che mostra la propria identità sociale nell’architettura, la stessa architettura che racconta ancora oggi quell’immagine di una società, quella milanese, che non ha mai chinato la testa e ha sempre puntato al proprio miglioramento.

Anche per l’edizione di “MonteNapoleone Design Experience 2019” sono riconfermate collaborazioni cross­sector  per affiancare all’attività  commerciale  delle  vie  azioni  di  sensibilizzazione  di  carattere culturale.

Grazie alla consolidata collaborazione con Audi, partner storico del distretto, il Quadrilatero diventa un importante touch point per i visitatori della Milan Design Week. In via MonteNapoleone, infatti, all’interno di una suggestiva teca verrà posizionata l’opera scultorea che richiama il marchio dei quattro anelli e rimanda all’installazione principale dello Studio Asymptote Architecture News York presente all’Audi City Lab presso l’Arco della Pace. Inoltre, lungo la via, potrà essere ammirata la nuova Audi Etron,  la  vettura  elettrica  capostipite  della  gamma  che  entro  il  2025  potrà  contare  su  dodici  vetture completamente elettriche.   Anche  quest’anno  le  vetrine  ospitano  il  meglio  dell’industrial  design  e  dell’interior  decoration  in  un contesto unico al mondo per struttura e tipologia di realtà coinvolte. Le strade più caratteristiche del centro di Milano con i loro palazzi storici non saranno più solo tempio dello shopping, ma si animeranno con una serie di iniziative che celebrano Milano, il design e lo stile di vita italiano.

“I nostri associati hanno inserito in calendario l’evento legato alla Milano Design Week rivoluzionando i propri spazi interni con iniziative ad hoc che non solo mettono in luce il design contemporaneo, un settore nel quale le nostre aziende insegnano ed eccellono, ma sono una ottima opportunità anche in termini di coinvolgimento di un bacino di utenza più ampio e variegato” ha dichiarato Guglielmo Miani, presidente di MonteNapoleone  District.  “Il  grande  successo  riscontrato  dall’iniziativa  realizzata  per  il  Capodanno Cinese ci conferma ancora una volta come i nostri eventi, ad esempio Yacht Club e La Vendemmia, siano ideali per creare sinergie di alto livello fra gli operatori commerciali e turistici al fine di raggiungere uno dei nostri principali obiettivi, rendere Milano meta privilegiata del turismo internazionale”.

Quella che per Milano è indubbiamente la settimana più importante dell’anno a livello di numeri di visitatori e fatturato, e che coinvolge quindi anche le boutique del distretto, ha il potere di attrarre una tipologia di clientela non abituale e trasversale che vive le esperienze legate al mondo del design e, al tempo stesso, scopre la magia dello shopping nel Quadrilatero della moda.

Guglielmo Miani, presidente di MonteNapoleone  District
Redazione Montenapoleoneweb

Montenapoleone Web è un progetto editoriale digitale che ha l’obiettivo di diventare un punto di riferimento autorevole nel campo del fashion, del design e del life-style. E’ la voce ufficiale di quello che accade nel quadrilatero della moda più famoso al mondo e in generale in tutta Milano. Infine è anche un luogo di interazione per chi è appassionato dei nuovi trend e vuole confrontarsi con i protagonisti di questo settore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.