fbpx

Il pantalone giusto che ti valorizza? Sceglilo in base alla tua silhouette

 

Sappiamo perfettamente quanto sia difficile trovare il paio di pantalone perfetto che metta in evidenza le nostre curve e al contempo nasconda le imperfezioni.

Ma prima di iniziare, ti sei mai chiesta quale sia la forma del tuo corpo?

Conoscere la forma del proprio corpo è un passo importantissimo per sapere cosa indossare in qualsiasi occasione per valorizzare i propri punti di forza e nascondere i piccoli difetti che fanno parte di ognuna di noi.

1. SEDERE PIATTO

Jeans skinny dalla vita regular: questo modello è perfetto per avvolgere e far risaltare la delicatezza del tuo fisico e tue gambe magre, facendoti apparire ancora più slanciata e aggiungendo la percezione visiva di qualche centimetro in più. Inoltre, al vita regular è perfetta per accentuare lo stacco (anche quando è poco marcato) tra i glutei e la bassa schiena, senza però porre un’eccessiva attenzione su quella zona come farebbero sia la vita bassa che quella alta.

Jeans skinny bottom up: prova un paio di jeans dotati di tecnologia bottom up, creati appositamente per sollevare il lato B, anche quando la materia prima non è moltissima.

Pro tip: armati di un paio di pump dal tacco alto a stiletto, che daranno un immediato effetto “lifting” ai glutei!

2. SEDERE PROSPEROSO

In questo caso ci troviamo di fronte a un lato B generoso, da valorizzare e al contempo mitigare. Sono quindi da preferire pantaloni a vita alta che cadono morbidi sulla gamba, preferibilmente a palazzo, per risaltare le curve e slanciare la figura; se ti piacciono i pantaloni a fantasia, ti consiglio di optare su trame a righe verticali, che assottigliano il punto vita e allungano otticamente le gambe.

Se, invece, non puoi rinunciare alla comodità e alla versatilità dei jeans, controlla sempre le tasche posteriori: se sono piccole e alte metteranno ancora più in risalto il tuo lato B, soprattutto se il modello è a vita alta! Infine, punta su modelli non troppo aderenti come i boyfriend o i mom jeans, che attenuano otticamente la generosità del sedere, senza appiattirlo.

3. SEDERE A MANDOLINO O A PESCA 

Se hai un sedere così sei già un passo avanti: glutei alti, sodi e rotondi, hai l’imbarazzo della scelta sui pantaloni, perché qualsiasi modello ti sta bene!

Che siano a palazzo, a sigaretta, a zampa o skinny, praticamente ogni paio di pantaloni valorizzerà le tue forme. Se vuoi esagerare punta su modelli a vita alta molto aderenti sul lato B, per metterlo ancor più in risalto.

Cerca di evitare pantaloni dalla vita troppo bassa che tendono a sminuire le curve naturali dei tuoi glutei e allargare otticamente i fianchi.

4. SEDERE A PERA 

Hai un sedere sporgente, dai glutei più ampi inferiormente rispetto alla parte superiore, e i fianchi larghi? Non ti preoccupare, ho ottimi consigli per valorizzare le tue curve con modelli di pantaloni ad hoc!

Prediligi pantaloni dritti e morbidi sulle cosce, che non creino stacco tra il girovita e la gamba, smorzando la larghezza dei fianchi. Evita assolutamente pantaloni a vita troppo alta o troppo bassa e super attillati, che porrebbero maggiormente l’attenzione sul bacino, sminuendo anche il lato B. Infine, sono molto adatti i modelli maschili o a culotte, che creano un punto di interesse nel tuo outfit, nascondendo al contempo i piccoli difetti del tuo fisico che non vuoi mostrare.

5. SEDERE QUADRATO

In primis cerca di evitare sempre i modelli di pantaloni troppo stretti, che metterebbero in risalto proprio quei difetti fisici che vuoi nascondere: aboliti, quindi, jeans skinny e modelli stile “seconda pelle“. Allo stesso modo liberati di tutte le paia che si stringono attorno alle caviglie, anche se più baggy, per non rischiare di incappare nell’effetto “sacchetto”.

Preferisci, piuttosto, pantaloni dalla vita molto alta e dal taglio dritto: la vita alta permette di assottigliare la figura, mentre il taglio dritto attenua la larghezza dei fianchi, facendo apparire il lato B più sporgente.

Anche in questo caso il tacco alto è un ottimo alleato per sollevare e arrotondare i glutei, oltre che per affinare e allungare la corporatura.

Come vestirsi per valorizzare il sedere

  • In caso di sedere piatto, i pantaloni migliori sono quelli skinny molto aderenti, per fasciare i fianchi e mettere in evidenza anche le curve più minute.Da evitare solo in caso di gambe grosse, in quel caso meglio un pantalone dalle linee morbide.
  • I pantaloni migliori per chi ha il sedere formoso, invece, sono quelli a vita alta, meglio se a zampa o corti alla caviglia. Solo per chi è alta possono andar bene anche i jeans boyfriend a vita bassa.
  • Per valorizzare i sederi non molto tonici, la scelta migliore sono i jeans push-up, che li sollevano e li fanno sembrare più rotondi. Preferite la gonna? Allora optate per i collant push-up.
  • Un altro modo per valorizzare le curve è indossare pantaloni senza tasche posteriori. Attenzione ai leggings, però: mai indossarli come se fossero pantaloni, con maglie troppo corte.
  • Fate attenzione anche alle tasche posteriori dei jeans, che non devono essere troppo grandi, né cucite perpendicolarmente, ma di misura media o piccola e che seguano le forme del corpo.
  • Da evitare i pantaloni bianchi: mettono in evidenza ogni più piccolo difetto!
  • Per quanto riguarda le gonne, il modello migliore è quello a tubino, fasciante e corto per chi è bassina, longuette per chi è alta.
  • Importantissimo l’intimo: se indossate pantaloni aderenti, evitate cuciture visibili.
  • Per il fisico a triangolo, l’intimo migliore è quello anni ’50, ovvero slip a vita alta che appiattiscono la pancia e mettono in evidenza il punto vita e il lato B.
  • Per chi ha il sedere davvero piattissimo, c’è un’ultima speranza: gli slip push-up con imbottitura!
Redazione Montenapoleoneweb

Montenapoleone Web è un progetto editoriale digitale che ha l’obiettivo di diventare un punto di riferimento autorevole nel campo del fashion, del design e del life-style. E’ la voce ufficiale di quello che accade nel quadrilatero della moda più famoso al mondo e in generale in tutta Milano. Infine è anche un luogo di interazione per chi è appassionato dei nuovi trend e vuole confrontarsi con i protagonisti di questo settore.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.